Covid, si muore di più in questi due giorni: la verità che non ti aspetti

Sono questi i due giorni della settimana in cui si registra un maggior numero di decessi legati al Covid. Ecco di quali si tratta.

Non passano inosservati i risultati di un recente studio che evidenziano quali siano i due giorni della settimana in cui si muore di più di Covid. Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

morti Covid
Foto © AdobeStock

Gli ultimi due anni sono stati segnati purtroppo dal Covid che continua ad avere delle ripercussioni negative sulle nostre esistenze sia dal punto di vista delle relazioni sociali che economiche. Al fine di contrastare la diffusione di questo virus l’esecutivo ha deciso di attuare diverse misure che hanno portato, nella maggior parte dei casi, a cambiare molte delle nostre abitudini. A essere maggiormente colpiti dalla situazione, purtroppo, gli anziani.

Basti pensare che il 96,3% della mortalità del 2020 ha riguardato persone over 65 anni pensionate. Un eccesso di mortalità per Covid che, come si evince da un rapporto dell’Inps, ha permesso all’istituto di risparmiare sulle pensioni. Sempre soffermandosi su questo virus, inoltre, non passano inosservati i risultati di un recente studio che evidenziano come in questi due giorni della settimana si registri un maggior numero di decessi legati al Covid. Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere.

Covid, si muore di più in questi due giorni: tutto quello che c’è da sapere

Il Covid ha segnato, e continua ancora oggi a segnare, le nostre vite. Diverse le misure volte a limitare le diffusioni di questo virus, con gli studi sul coronavirus che continuano ad andare avanti. Ebbene, proprio grazie a quest’ultimi è stato scoperto il cosiddetto “effetto week end“, ovvero che il sabato e la domenica si registra un maggior numero di decessi legati al Covid.

Questo è quanto stato scoperto dai medici Fizza Manzoor e Donald Redelmeier dell’università di Toronto, in Canada, dopo aver analizzato i decessi Covid registrati sul database dell’Organizzazione mondiale della sanità dal 7 marzo 2020 al 7 marzo 2022. In particolare hanno calcolato “un numero medio di morti a livello globale del 6% più alto nei fine settimana: 8.532 decessi di sabato e domenica, “contro 8.083″ negli altri giorni.

Lo studio in questione, che sarà presentato al Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive, Eccmid, in programma a Lisbona dal 23 al 26 aprile, ha preso in considerazioni diversi Paesi, tra cui propria l’Italia. Anche nel nostro Paese, quindi, è bene sapere, è stato riscontrato il cosiddetto “effetto week end”. L’unica eccezione è stata la Germania che, dal suo canto, registra un numero medio di vittime inferiore nel fine settimana.

Covid, si muore di più in questi due giorni: le possibili cause

Dei dati che non passano di certo inosservati, con lo studio in questione che, sottolineiamo, non indica di certo una maggiore aggressività del Covid il sabato e la domenica. Quali potrebbero essere, quindi, le cause?

Ebbene, come commentato da Manzoor, così come riportato dall’Adnkronos: “I ritardi burocratici dei fine settimana non spiegano da soli questi numeri né spiegano perché l’aumento dei decessi nei giorni di week end sia stato così sostanziale negli Usa e non osservato in Germania“.

Ha quindi proseguito: “È invece probabile che l’effetto fine settimana sia dovuto anche a carenze di personale, know how ed esperienza. Inoltre, i nostri risultati suggeriscono che questo problema non si sta risolvendo, nonostante il miglioramento della conoscenza“. Gli stessi autori dello studio in questione hanno sottolineato come la ricerca in questione abbia dei limiti, come ad esempio possibili casi di mancato o errato caricamento dei dati il sabato e la domenica.

Allo stesso tempo si tratta di dati che non possono non attirare l’attenzione e che portano, inevitabilmente, a fare ulteriori studi per approfondire i dati in questione e individuare le cause del cosiddetto “effetto week end“.