Digitale terrestre: quali canali sono spariti definitivamente dopo lo switch-off

Il passaggio al nuovo digitale terrestre DVB-T2 ha comportato la sparizione definitiva di alcuni canali televisivi. Ecco quali nello specifico

Alcune emittenti hanno preso questa decisione piuttosto forte per poter riorganizzare i propri palinsesti o semplicemente per abbondonare il metodo di fruizione classico.

DVB-T2
Fonte Adobe Stock

Il periodo di grandi cambiamenti a livello televisivo, ha portato diversi canali a regolarsi di conseguenza. Non tutte le emittenti hanno tratto giovamento dal passaggio al DVB-T2 che è iniziato lo scorso 8 marzo e si concluderà definitivamente il 31 dicembre 2022.

Purtroppo alcuni canali hanno deciso (o dovuto) abbondonare il classico metodo di fruizione per svariati motivi. La sostanza è che però dopo l’aggiornamento dei dispositivi non è più possibile usufruire di determinati contenuti che non hanno seguito la scia dei principali network.

DVB-T2: quali canali non torneranno più sul digitale terrestre

Cerchiamo quindi di capire quali tra i più rinomati sono spariti dal palinsesto televisivo del digitale terrestre e almeno per il momento non torneranno più. Di seguito la lista completa.

  • Spike canale numero 49 del digitale terrestre su cui era possibile vedere programmi come Top Gear e serie TV come Baywatch e Buffy l’ammazzavampiri. Al suo posto digitando la medesima combinazione sul telecomando è possibile sintonizzarsi su Italia 2.
  • Panorama Network al 27 del digitale terrestre che ha lasciato spazio al nuovo canale di Mediaset TwentySeven.
  • Premium Cinema che faceva parte dei canali a pagamento di Mediaset, che mandava in onda anche prime visioni di film piuttosto recenti mediante Premium Cinema 1. Sul 2 invece si poteva assistere a trame romantiche e sul 3 esclusivamente commedie.
  • Premium Story altro canale a pagamento di Mediaset dismesso lo scorso 10 gennaio.
  • Premium Crime che ha avuto la stessa sorte. Era un emittente di nicchia che riguardava il genere criminale, sempre molto apprezzato dagli utenti.
  • Questione Sky ha invece abbondonato il digitale terrestre dal 1 aprile 2022 passando al più moderno e tecnologico Sky Q.

Naturalmente questi sono solo alcuni dei canali che hanno patito la situazione, probabilmente i più noti a cui anche i telespettatori più attenti hanno già fatto caso. La situazione è in continuo divenire. Anche per le piccole emittenti ci sono molteplici cambiamenti in atto. Non tutti i questo nuovo habitat sono riusciti a sopravvivere.