Bolletta non pagata, evitare il distacco è possibile: la verità che non ti aspetti

Evitare il distacco in caso di bolletta non pagata è possibile. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

In caso di mancato pagamento della bolletta si rischia il distacco dell’utenza. In alcuni casi, però, è possibile evitare la disattivazione del contatore. La verità che non ti aspetti.

bolletta non pagata distacco
Foto © AdobeStock

Spesso sembra quasi non farci caso, eppure se ci pensiamo bene sono davvero tante le voci che hanno un impatto non indifferente sul bilancio famigliare. Se tutto questo non bastasse, tutte le volte in cui utilizziamo uno dei tanti elettrodomestici presenti nelle nostre case contribuiamo inevitabilmente a consumare energia. Consumi che, a loro volta, vanno a determinare l’importo finale delle bollette da pagare.

Proprio quest’ultime giungono puntualmente nelle nostre abitazioni e in caso di mancato pagamento si rischia di dover fare i conti con situazioni particolarmente spiacevoli, come la disattivazione del contatore. Ebbene, proprio in tale ambito interesserà sapere che in determinati casi evitare il distacco è possibile. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Bolletta non pagata, evitare il distacco è possibile: tutto quello che c’è da sapere

Il denaro sembra non bastare mai e per questo motivo abbiamo visto assieme qualche tempo fare come fare per risparmiare decine di euro sulla bolletta della luce. La vita, d’altronde, è piena di imprevisti e purtroppo può capitare a tutti di dover fare i conti con delle difficoltà dal punto di vista della gestione finanziaria. Sostenere le varie spese risulta sempre più difficile e per questo motivo sono in molti a chiedersi se è possibile evitare il distacco del contatore nel caso in cui non si riesca a pagare la bolletta.

Ebbene, in determinati casi questo è possibile. Ad esempio il fornitore di energia elettrica non può sospendere la relativa fornitura nel caso in cui il cliente sia un soggetto collegato a macchine salvavita. In quest’ultimo caso, infatti, l’impresa ricopre una funzione di pubblica utilità. Ma non solo, il distacco non può essere effettuato nel caso in cui l’azienda fornitrice non provveda ad avvisare preventivamente attraverso una raccomandata.

Stesso discorso, ovviamente, è valido nel caso in cui il cliente abbia già effettuato il pagamento e trasmesso apposita comunicazione. Cosa succede, invece, se il pagamento viene effettuato dopo il distacco? Ebbene, in quest’ultimo caso bisogna presentare la documentazione attestante l’avvenuto pagamento al proprio fornitore che a quel punto potrà procedere con la relativa riattivazione.