Mascherine: come faremo la spesa a partire dal 1 maggio

Servirà ancora la mascherina per andare a fare la spesa dal 1 maggio 2022? Vediamo come cambia lo scenario a partire dal mese che verrà

Con la fine dello stato di emergenza sono iniziati gli allentamenti delle misure anti-covid. Tanti sono desiderosi di sapere se dovranno indossare ancora la mascherina in luoghi chiusi.

Mascherina al chiuso
Fonte Adobe Stock

L’Italia è in gran fermento per l’arrivo della Pasqua, ma dopo le vacanze bisognerà fare nuovamente i conti con la vita reale. È infatti attesa la decisione in merito all’utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi. 

Il Ministero della Salute predica calma e spinge per utilizzarle ancora, mentre il Governo vorrebbe invertire il trend e dare un chiaro messaggio di ripartenza all’intera nazione. Dunque vediamo quali sono gli scenari ipotizzabili a partire dal prossimo 1 maggio.

Mascherina al chiuso al supermercato: cosa succede dal 1 maggio 2022

Con tutta probabilità resteranno obbligatorie solo in alcuni luoghi. La curiosità maggiore però riguarda come bisogna comportarsi al supermercato, che per forza di cose frequentano tutti i cittadini.

Si va verso una direzione di proseguire con l’obbligo di doverla indossare, sia per quanto riguarda il personale, sia per quanto concerne la clientela. Dunque almeno per ora il momento tanto atteso dovrebbe essere procrastinato, per poi essere ridiscusso a ridosso dell’inizio dell’estate, periodo in cui il virus in questi anni ha dato dei segnali di tregua.

Dove bisognerà utilizzare ancora la mascherina

Passando agli altri luoghi comunemente frequentati, negli uffici pubblici non dovrebbero esserci colpi di scena. Dunque mascherina sia per chi lavora, sia per coloro che si recano sul posto per effettuare delle commissioni.

Si attendono buone nuove anche sui trasporti. Allo stato attuale fino al 30 aprile per salire su bus, aerei, navi, treni e altri mezzi coperti è necessaria almeno una mascherina chirurgica.

In attesa di capire cosa accadrà, possono essere molto importanti le parole del sottosegretario alla salute Andrea Costa: “Dal 1 maggio le mascherine non saranno più obbligatorie ma fortemente consigliate. Ciò fa parte del percorso verso la normalità. Non si esclude la possibilità di mantenerle al chiuso in situazioni particolari“. Dunque parole che non lasciano spazio a sbilanciamenti, in un senso o nell’altro.