Supermercato, spariscono le monete alla cassa ma come arrotondano? Attenti al resto

Attenti al resto quando fate la spesa al supermercato: arrotondano in difetto o eccesso? Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Ci perdiamo oppure ci guadagniamo in seguito all’arrotondamento del resto quando facciamo la spesa al supermercato? La verità che non ti aspetti.

resto al supermercato
Foto © AdobeStock

A partire dal Covid fino ad arrivare al preoccupante aumento generale dei prezzi, sono davvero tanti i fattori che incidono pesantemente sull’economia. Sempre più persone, purtroppo, riscontrano delle serie difficoltà nel riuscire a far fronte alle varie spese. Proprio in tale contesto, pertanto, si invita sempre a prestare la massima attenzione, ogniqualvolta si decida di acquistare qualcosa.

Sempre più persone volgono uno occhio di riguardo al mondo del risparmio. A destare particolare interesse, inoltre, è anche il resto quando facciamo la spesa al supermercato. In particolare sono in molti a chiedersi se l’arrotondamento viene fatto in difetto o in eccesso. Ma non solo, ci perdiamo oppure ci guadagniamo?  Ecco la verità che non ti aspetti.

Supermercato, occhio al resto: arrotondano in difetto o eccesso? Ci perdiamo? La verità che non ti aspetti

Abbiamo già visto che risparmiare un bel po’ di soldi quando si fa la spesa è possibile, grazie a questi cinque facili trucchi. Oggi, invece, ci soffermeremo sul resto. Proprio soffermandosi su quest’ultimo, infatti, sono in molti a chiedersi se gli arrotondamenti vengono fatti in difetto o eccesso. Ma non solo, ci perdiamo oppure ci guadagniamo?

Ebbene, innanzitutto è bene ricordare che in seguito alla decisione di non coniare più monetine da 1 e 2 centesimi, quando si fa la spesa bisogna fare i conti con l’arrotondamento del resto per difetto o per eccesso ai 5 centesimi più vicini.

Entrando nei dettagli, in presenza di prezzi con 1 e 2 centesimi l’arrotondamento dovrebbe essere fatto a zero, mentre per importi con centesimi in 3, 4, 6 e 7, allora si arrotondano  a cinque centesimi. Mentre quelli con 8 e 9 vengono arrotondati per eccesso a 10 centesimi.

Ne consegue, pertanto, che non è possibile stabilire a priori se ci perdiamo o guadagniamo. Questo in quanto, come è facile intuire, dipende dal tipo di arrotondamento che viene effettuato, ovvero per eccesso oppure per difetto.

Per finire ricordiamo che questi arrotondamenti vengono effettuati solamente in caso di pagamenti con denaro contante. Non sono necessari, invece, in caso di pagamento con strumenti di pagamento elettronici, quali ad esempio carte di credito o bancomat. Questo in quanto, in quest’ultimo caso, viene addebitato l’importo esatto, ovvero fino all’ultimo centesimo.