Pasta, trovato glisofato in 4 marche italiane: i nomi che non ti aspetti

Attenzione, grazie ad un test sono state rinvenute tracce di glisofato in alcune marche di pasta vendute in Italia. Ecco di quali si tratta.

Ancora oggi si trovano, entro i limiti di legge, alcune tracce di glisofato dentro la pasta. Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

pasta glisofato
Foto © AdobeStock

A partire dalla pasta fino ad arrivare alla pizza, passando per le varie specialità locali, è noto come la cucina italiana sia apprezzata e conosciuta in tutto il mondo. Tanti e diversi sono i piatti in grado di allietare i palati sia di grandi che di piccini. D’altronde sono numerosi e diversi i prodotti che troviamo sugli scaffali dei supermercati italiani, grazie ai quali poter imbandire le nostre tavole.

Tra questi, appunto, la pasta che di recente è finita al centro dell’attenzione grazie ad un test in seguito al quale sono state rinvenute tracce di glisofato in alcune marche vendute in Italia. Ma di quali si tratta? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Pasta, trovato glisofato in quattro marche italiane: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere la classifica dei migliori marchi di pasta secondo Altroconsumo. Ebbene, proprio soffermandosi sulla pasta, interesserà sapere che in seguito ad un test condotto in Svizzera dalla rivista K-tipp sono state rilevate alcune tracce di glisofato, è bene sottolineare entro i limiti di legge, in quattro marche di pasta italiana.

Ma di quali si tratta? Entrando nei dettagli, così come riportato da GreenMe, per l’indagine sono stati acquistati al supermercato 18 pacchi di pasta di vario genere e marca. Di questi tredici sono stati prodotti da agricoltura convenzionale, mentre cinque sono biologici. Il test in questione, come già detto, è stato condotto al fine di scoprire l’eventuale presenza di tracce di glisofato. E in effetti è stato così.

In particolare sono stati trovati, con livelli molto bassi ed entro i limiti di legge, residui di glifosato in 10 dei 13 prodotti oggetto del test. Tra i prodotti interessati si annoverano tracce di glifosato nei tagliolini Agnesi, nelle tagliatelle Lidl Combino e nei spaghetti Divella e Garofalo. Ottime notizie, invece, per quanto riguarda i prodotti biologici. Tutti quelli oggetto di test, infatti, sono risultati privi di glifosato o altri pesticidi.