Un matrimonio da incubo: dal ristorante stellato al pronto soccorso è stato un attimo

Un felice matrimonio trasformato in un incubo nel giro di qualche ora a causa di una intossicazione alimentare che non ha risparmiato nessuno.

Dal ristorante stellato – ora oggetto di denuncia – al pronto soccorso; i due sposi non avrebbero mai ipotizzato tale risoluzione per le loro nozze.

matrimonio incubo
Adobe Stock

Il giorno più bello della vita, il matrimonio con la persona amata, la promessa di un amore eterno davanti a parenti e amici e una festa per colorare la giornata dei colori della felicità. Un sogno che dura mesi e mesi – dalla proposta all’organizzazione fino al lieto evento – e che quando finisce lascia ipotizzare un futuro roseo mentre si parte per il viaggio di nozze. Questo è il quadro del matrimonio perfetto, della cerimonia che non ha intoppi. La maggior parte delle volte si svolge tutto secondo i piani ma può capitare che il giorno più bello si trasformi in un incubo e non solo per gli sposi ma per tutti gli invitati. Un‘intossicazione alimentare ha portato al pronto soccorso marito e maglio, impedito la luna di miele e coinvolto tutti i 50 invitati.

Matrimonio da incubo, i fatti

La vicenda è accaduta lo scorso luglio quando una coppia di sposi ha scelto come luogo del ricevimento un ristorante pluristellato del Piemonte, Il Lago dello Chef, di Marco Sacco. Una location incantevole vicino Verbania, con il lago di Mergozzo a fare da sfondo alla cerimonia e un menù stellato che avrebbe dovuto impressionare gli ospiti. Sicuramente le portate hanno impressionato gli invitati, le ricorderanno per tutta la vita dato che già subito dopo il pranzo le prime persone hanno iniziato a sentirsi male. Inizialmente la colpa sarà ricaduta su un abuso di alcool, oppure sul movimento dopo aver mangiato – la vera festa era appena cominciata – ma quando gli invitati sono iniziati a cadere uno ad uno, sposi compresi, si è capito che la causa del malore è stata un’intossicazione alimentare.

Nessuna luna di miele, dunque, ma un soggiorno al pronto soccorso per riprendersi dal malessere.

La denuncia al ristorante stellato

I neo sposi hanno sporto denuncia contro il ristorante stellato. I Nas del nucleo di Torino stanno indagando sull’accaduto da mesi e si è finalmente giunti a qualche conclusione. Causa dell’intossicazione sembrerebbero essere state le vongole crude servite con il riso borragine. L’accusa, dunque, è di aver commerciato alimenti nocivi. Il locale si difende attraverso il legale sottolineando come le vongole siano arrivate il giorno stesso del matrimonio e, di conseguenza, la contaminazione è responsabilità del venditore che ha commercializzato un prodotto non fresco e tossico.

In più, il legale del ristorante stellato ha ribadito che tutti i protocolli sono stati rispettati e che l’intossicazione è legata ad un alimento non trattato nel locale stesso. Le analisi hanno riportato la presenza del virus in tutte le confezioni ritirate dallo chef allontanando le accuse e le responsabilità da Marco Sacco. Nei prossimi mesi capiremo a chi verrà assegnata la colpa e come si concluderà la vicenda.