Calendario pagamenti INPS aprile 2022: le date più rilevanti

Pagamenti INPS del mese di aprile 2022, pronti a segnare le date più importanti sul calendario. RdC, Naspi, Assegno Unico e altre misure sono pronte per essere erogate.

Arriva aprile e tornano alcuni dei pagamenti più rilevanti per tante famiglie. Scopriamo le date da segnare sul calendario e le variazioni del mese in corso.

pagamenti INPS Naspi RdC
Adobe Stock

In attesa della vera primavera, quella che porta alberi fioriti, il tepore nell’aria e il profumo dei fiori, iniziamo questo mese di aprile con una prassi comune, quella della scoperta delle nuove date dei pagamenti INPS. Assegno Unico Universale, Reddito di Cittadinanza e Naspi sono alcuni dei classici esempi di prestazioni erogate mensilmente e attese con frenesia dai percettori. Un’osservazione, però, potrebbe far temere che il mese in corso possa portare notizie negative in relazione ai pagamenti. Ad aprile, infatti, cadono Pasqua, Pasquetta e il giorno della Liberazione dell’Italia. Come influiranno le festività sulle erogazioni delle misure?

Pagamenti INPS ad aprile, cosa aspettarci per il Reddito di Cittadinanza

Il Reddito di Cittadinanza viene generalmente erogato in due tranche. La prima data da ricordare è il giorno 15 di ogni mese, che ad aprile cadrà di venerdì. In questo giorno viene erogata la ricarica ai percettori che ricevono la prima mensilità, le mensilità arretrate oppure il rinnovo dopo 18 mesi. Il fatto che il 15 sarà di venerdì lascia ipotizzare due previsioni. La prima prevede un anticipo dei versamenti di un paio di giorni in modo tale che entro il weekend di Pasqua tutti i percettori abbiano ricevuto l’importo spettante. La seconda ipotesi è uno slittamento al 19 aprile dato che lunedì 18 è Pasquetta.

La seconda data valida per tutti gli altri percettori di RdC è il 27 aprile. Si tratta di un mercoledì, giorno che in qualsiasi altro mese dell’anno non causerebbe alcun dubbio sulla ricarica. Ad aprile, però, cade vicino ad un’altra festività, il giorno della Liberazione (25 aprile). Di conseguenza non è sbagliato ipotizzare un possibile slittamento di un giorno in relazione all’erogazione della prestazione.

Secondo pagamento dell’Assegno Unico, a quando?

Tantissime famiglie hanno ricevuto nel mese di marzo il primo pagamento dell’Assegno Unico Universale sul conto corrente. Molte altre aspettano la prima erogazione che arriverà ad aprile con riferimento al mese di marzo. Solitamente i versamenti vengono effettuati dal giorno 16 al 28 di ogni mese. C’è chi ipotizza, invece, altre date come il 4, il 6 o il 7 aprile ma solamente per chi attende la prima erogazione arrivata in ritardo per un inoltro tardivo della prestazione.

L’INPS potrebbe fare un regalo di Pasqua anticipando il versamento per tutti prima delle festività ma è solo un’ipotesi difficile, al momento, da verificare.

Naspi tra i pagamenti INPS del mese di aprile

I percettori della Naspi attendono i pagamenti INPS nei primi giorni del mese. Di conseguenza già oggi, 1° aprile, potrebbe essere possibile assistere alle prime erogazioni. Occorre considerare, però, che tra le disposizione del pagamento e la disponibilità effettiva passano alcuni giorni. Ciò significa che i cittadini dovranno presumibilmente attendere il giorno 8 aprile e successivi per avere i soldi sul conto corrente.

Pensioni e Bonus Renzi, altre prestazioni in attesa di erogazione

Ieri, 31 marzo, è terminato lo stato di emergenza. Di conseguenza, Poste Italiane ha ripristinato il vecchio calendario per il pagamento delle pensioni. Occorrerà attendere la prima settimana per poter ritirare i propri soldi. Da oggi fino al 6 – ad esclusione del sabato e della domenica – sarà possibile recarsi presso uno sportello per effettuare il prelievo (senza mostrare il Green Pass). La turnazione alfabetica è stata mantenuta.

Concludiamo con le date ipotetiche del pagamento del Bonus Renzi pari a 100 euro per i lavoratori con redditi da lavoro dipendente inferiore a 15 mila euro (fino al mese di gennaio il limite era di 28 mila euro). Il riferimento è il giorno 20 di aprile ma non è valido per ogni percettore.