Guerra Ucraina, scatta l’allarme: voli aerei a rischio, se potete non volate

Attenzione, voli aerei a rischio a causa del conflitto tra Russia e Ucraina. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa sta succedendo.

Prosegue, purtroppo, la guerra tra Russia e Ucraina e si temono le ripercussioni che tale drammatica situazione può portare con sé, anche sul trasporto aereo.

voli aerei rischio
Foto © AdobeStock

Diversi, purtroppo, sono gli eventi negativi che stanno segnando la nostra esistenza nell’ultimo periodo. Non solo il Covid, ma anche il preoccupante aumento dei prezzi e il timore delle ripercussioni del conflitto in corso tra Russia e Ucraina. Una situazione drammatica, che porta con sé delle conseguenze non indifferenti in diversi settori.

Abbiamo già avuto modo di vedere, ad esempio, come in seguito alla guerra si rischi a breve a dover fare i conti anche con il razionamento di un bene di prima necessità. Se tutto questo non bastasse, anche i voli aerei sono a rischio. Ma per quale motivo? Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Guerra Ucraina, voli aerei a rischio: tutto quello che c’è da sapere

Continua a crescere, purtroppo, il timore delle conseguenze che porterà con sé il conflitto tra Russia e Ucraina. Un evento drammatico, le cui ripercussioni, anche economiche, rischiano di risultare molto pesanti, tanto da mettere i nostri risparmi a rischio. Se tutto questo non bastasse, a rischio sono anche i voli aerei.

Da quando è iniziato il conflitto in Ucraina gli spazi aerei sovrastanti il Paese e parte della Moldavia, infatti, sono stati chiusi. Una situazione che non passa di certo inosservata, tanto da portare numerose compagnie aeree a cambiare e spesso allungare le rotte dei voli.

In base a quanto riportato da il Corriere, inoltre, Easa, ovvero l’agenzia europea per la sicurezza aerea, e Ifalpa, ovvero la federazione internazionale dei piloti, hanno pubblicato degli avvisi di sicurezza. In particolare sembra che volare risulti sempre più rischioso anche negli spazi aerei dei Paesi confinanti.

Questo a causa dei droni militari sulle rotte degli arei civili, che possono così andare a sbattere proprio contro quest’ultimi. Ma non solo, a destare preoccupazione sono anche possibili interferenze satellitari e disturbi ai sistemi di navigazione di bordo che possono portare, ad esempio, a rivelare delle coordinate errate.

Guerra Ucraina, voli aerei a rischio: il bollettino per la sicurezza di Easa

Molti aerei, in effetti, hanno segnalato problemi di vario genere, dovendo in alcuni casi anche cambiare rotta. In particolare, come si evince dal bollettino per la sicurezza di Easa, ovvero European Aviation Safety Agency, si sta intensificando in determinate zone, non solo quelle attigue alla zona del conflitto, il problema del malfunzionamento del Global Navigation Satellite, Gnss, a seguito di jamming oppure di possibili episodi di spoofing.

Entrando nei dettagli, sempre come si evince dal bollettino di Easa, tra le zone in cui sono stati registrati tali disturbi si annoverano: Kaliningrad e il Mar Baltico, ma anche Finlandia orientale, il Mar Nero e il Mediterraneo dell’Est tra Cipro, Turchia, Libano, Siria, Israele e Iraq settentrionale.