Gratta e vinci, si può scegliere quello vincente: sono i numeri a dirlo

Vincere al Gratta e vinci è uno dei sogni proibiti degli italiani e non solo. Grattare la cifra della vita fa gola veramente a tutti.

Il sogno di ogni cittadino di qualsiasi città del mondo è chiaramente, senza ombra di dubbio quello di vincere tantissimi soldi al gioco. Il Gratta e vinci è sicuramente uno dei preferiti in assoluto. Quello che ci si chiede è se questa dinamica è realisticamente prevedibile. Si può sancire la possibilità concreta di successo ad una simile lotteria? La risposta può risultare ambigua.

gratta e vinci truffa tabaccheria
Foto © AdobeStock

La domanda che tutti o quasi si pongono da svariati anni gira tutta intorno alle possibilità concrete che possono aversi di centrare una vincita al Gratta e vinci oppure in generale a qualsiasi altro concorso a premi. Generalmente i più attivi giocatori cercano informazioni ovunque circa eventuali modalità vincenti. Il web in questo caso rappresenta sotto ogni punto di vista il contenitore perfetto per chi vuol credere di avere sempre sotto mano la soluzione più semplice ed efficace.

Quello che realmente ci si chiede è: “Sarà veramente cosi?”. Le riflessioni che per l’appunto il web ci regala, per bocca di questo o quell’altro esperto generalmente lasciano il tempo che trovano. Ci si appella a qualsiasi fattore, si parla di serie vincenti, di numeri progressivi da tenere sotto controllo, della possibilità concreta insomma di riuscire a centrare il successo avendolo previsto. I più ingenui chiaramente cascano per l’appunto nella rete ed addirittura sperimentano quanto appreso. Il risultato? Chiaramente, per forza di cose deludente.

Gratta e vinci, scegliere il più ricco è possibile: le statistiche in qualche modo dettano le condizioni

Nel caso specifico andiamo ad indagare quelli che sono i riscontri, i dati insomma forniti direttamente dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Parliamo quindi delle informazioni che generalmente gioco per gioco vengono fornite pubblicamente per tutti i cittadini. Concentriamoci dunque sui biglietti più consistenti, almeno nelle ambizioni dei giocatori abituali, quelli dal taglio di 10 euro. Il primo esempio riguarda “Bonus Tutto per Tutto”, taglio da 10 euro per l’appunto, Il primo esempio riguarda “Bonus Tutto per Tutto”, taglio da 10 euro per l’appunto. 1 biglietto ogni ogni 6.480.000 per il premio massimo di 2 milioni di euro. 1 biglietto ogni 7,76 per premi minori.

“Freccette Insieme” invece offre 1 possibilità ogni 6.240mila per il premio massimo mentre per i premi minori siamo su 1 possibilità ogni 12,46. Tra i più acquistati in assoluto abbiamo poi il “Miliardario Mega”, in questo caso i numeri ci dicono che per il premio massimo da 2 milioni di euro le probabilità si attestano su 1 biglietto ogni 8.400.000. 1 biglietto ogni 7,21 invece per i premi minori. “Villaggio di Natale”, offre invece 1 possibilità su  5.040mila per il premio massimo da 2 milioni, 1 ogni 7,90 per i premi minori.

Il “Nuovo 50X”, poi offre il premio massimo con 1 possibilità ogni 8.880mila oltre ad 1 possibilità ogni 9,19 per i premi minori. “Sfinge d’Oro”, invece concede i 2 milioni di premio massimo con 1 possibilità 9.840.000. Premi minori con 1 possibilità ogni 6,84. Infine “Triplo Colpo”  1 biglietto vincente ogni 8.400.000 per il premio massimo,  mentre 1 possibilità ogni 6,71 per premi inferiori. In assoluto, al di fuori dell’elenco appena proposto il migliore di tutti risulta essere il biglietto “Turbo Cash”

In quel caso avremo la possibilità di vincere il massimo bottino con 1 biglietto ogni 6,17. Le probabilità insomma ci spingono ad acquistare sempre più biglietti e tentare di conseguenza la fortuna. Le probabilità, cosi presentate ci spingono ad avere certo fiducia ad affidarci ai biglietti per dare magari un taglio netto alla nostra vita. Niente di più concreto da parte di chi rende pubbliche certe statistiche, niente di più incerto per chi acquista i biglietti in questione. Vincere è possibile? Certo che lo è, le modalità però chiaramente non possono in alcun modo essere stabilite.