Poste Italiane avverte: “PostePay bloccata”, risparmi a rischio

Poste Italiane invita a prestare attenzione ad un recente messaggio che rischia di far cadere in molti nello sconforto. Ecco cosa sta succedendo.

Attenti ad un recente messaggio di blocco della PostePay, in quanto la trappola, purtroppo, è sempre dietro l’angolo.

postepay truffa messaggio poste
Foto © AdobeStock

A partire dallo smartphone, passando per il tablet, fino ad arrivare al PC, sono tanti i dispositivi a nostra disposizione attraverso cui poter comunicare in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo con amici, parenti e aziende anche geograficamente distanti da noi. Oltre agli innumerevoli vantaggi offerti da tali servizi, si invita allo stesso tempo a prestare la massima attenzione alle possibile insidie.

Sempre più malintenzionati, purtroppo, cercano di sfruttare tali servizi per cercare di raggirare il malcapitato di turno. Lo sa bene Poste Italiane che ha di recente invitato a prestare attenzione ad un nuovo tentativo di truffa che viene messo in pratica attraverso l’invio di finti sms e che sfrutta proprio il nome dell’ente. Ma cosa sta succedendo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Poste Italiane, attenzione: “PostePay bloccata”, cosa sta succedendo

Abbiamo già visto quali sono le cinque truffe online più diffuse. Dei veri e propri raggiri studiati fin nei minimi particolari, attraverso i quali dei malintenzionati mettono continuamente i nostri risparmi a rischio. Ne è un chiaro esempio un nuovo tentativo di truffa che sfrutta il nome di Poste Italiane e che viene attuato attraverso l’invio di finti sms di blocco della PostePay. Ma cosa sta succedendo?

Ebbene, in molti in quest’ultimi giorni stanno ricevendo un sms con il seguente messaggio: “La tua PostePay sarà immediatamente bloccata. Per risolvere il problema clicca su questo link“. Come già detto, però, si tratta di una truffa e per questo si invita a non cliccare sul link in questione e soprattutto a non comunicare i propri dati.

Effettuando questa operazione, infatti, si cade nella trappola dei truffatori che riescono così ad entrare in possesso di dati importanti come password e credenziali, per poi svuotare i nostri conti correnti.

Poste Italiane, attenzione: come difendersi dalle truffe

Onde evitare di cadere nella trappola, pertanto, è importante non cliccare mai su link provenienti da messaggi sospetti e soprattutto non inviare mai dati importanti, quali credenziali e password. A tal proposito, così come si evince dal sito di Poste Italiane, lo stesso istituto ricorda che:

“Poste Italiane S.p.A. e PostePay S.p.A. hanno a cuore la tua sicurezza. Per questo, insieme alla nostra esperienza, ti offriamo queste poche e semplici regole: non chiedono mai di fornire i tuoi dati e codici personali, i dati delle carte di pagamento (ad esempio il numero di carta Postepay, data di scadenza, codice di verifica CVV2, CVC2) o i codici di sicurezza (ad esempio il PIN o la password) in nessuna modalità e per nessuna finalità. Ricorda che anche il numero di cellulare è un’informazione personale da tenere sempre protetta“.

Come è facile intuire, quindi, è fondamentale non comunicare mai a nessuno i propri dati e non scaricare mai eventuali allegati. Nel caso in cui si compia una di queste azioni bisogna cambiare immediatamente le varie password, bloccare il mittente del finto messaggio e provvedere a sporgere al più presto denuncia.