Passaggio di proprietà auto 2022: calcolo costi fissi e variabili

Quali sono i costi del passaggio di proprietà auto 2022 tra spese fisse e variabili. Ad incidere sulla cifra ci sono diversi particolari dell’automobile 

Emolumenti Aci e imposta di bollo sono cifre fisse quando una vettura cambia proprietà, mentre le altre sono strettamente collegate alla potenza del motore.

Passaggio di proprietà auto 2022
Fonte Adobe Stock

Il passaggio di proprietà di un’automobile comprende tutta una serie di costi che rendono la spesa totale non propriamente contenuta. Bisogna considerate infatti l’imposta regionale di trascrizione, gli emolumenti Aci e l’imposta di bollo che concorrono alla formazione per la trascrizione. 

A ciò va aggiunto l’aggiornamento della carta di circolazione, che è strettamente correlato alla potenza dell’auto espressa in Kw o Cv e varia da 200 a oltre 1.000 euro circa. Quindi, quando si acquista un’auto usata oltre al compenso da corrispondere al vecchio proprietario vanno contemplati anche quelli sopracitati, i quali possono variare anche in base alla regione di residenza.

Passaggio di proprietà auto 2022: quanto costa nel dettaglio

Se l’atto viene autenticato al Pubblico registro automobilistico (Pra), occorre aggiungere anche il valore della marca da bollo virtuale. Nel dettaglio, ecco gli esempi di costi effettivi per il passaggio di proprietà auto:

  • Potenza fino a 53 Kw: 266,20 euro,
  • potenza di 60 Kw: 338,20 euro,
  • auto da 65 kw: 359,20 euro,
  • potenza di 70 Kw: 380,20 euro, 
  • potenza di 57 Kw: 401,20 euro, 
  • auto da 80 Kw: 422,20 euro,
  • potenza di 85 Kw: 443,20 euro,
  • potenza di 90 Kw: 464,20 euro,
  • auto da 95 Kw: 485,20 euro,
  • potenza di 100 Kw: 548,20 euro,
  • potenza di 110 Kw: 548,20 euro,
  • auto da 115 Kw: 569,20 euro,
  • potenza di 120 Kw: 590,20 euro,
  • potenza di 125 Kw: 612,20 euro,
  • auto da 130 Kw: 633,20 euro,
  • potenza di 135 Kw: 654,20 euro,
  • potenza di 140 Kw: 675,20 euro,
  • auto da 145 Kw: 696,20 euro,
  • potenza di 150 Kw: 717,20 euro. 

Solitamente la cifra supplementare prevista per il passaggio di proprietà viene pagata dall’acquirente. Non si tratta però di un paletto rigido. Può infatti essere liberamente concordata tra le parti, magari con un accordo volto alla divisione della cifra.

Per quanto concerne il certificato di proprietà dei veicoli a motore, adesso è disponibile in formato digitale e si può fare anche su Internet. Chi acquista deve informarsi se l’auto è libera da ipoteche o fermi amministrativi. Per farlo è necessario collegarsi al servizio web dell’Aci Visurenet al costo di 8,83 euro.