Passaporto per minorenni, regole e scadenze: il vademecum del giovane viaggiatore

Dal 2012, un passaporto personale è obbligatorio anche per i minorenni. La procedura di richiesta, chiaramente, è a carico del genitore.

 

Una data importante quella del 27 giugno 2012. Una giornata che ha segnato un cambiamento di non poco conto per tutti coloro che, con l’arrivo dell’estate, miravano a trascorrere un periodo di vacanza all’estero.

Passaporto minorenni
Foto © AdobeStock

Al netto di tutto chiaramente, recrudescenze pandemiche e tensioni internazionali, la voglia di bella stagione si manifesta inesorabilmente, non appena il mese di giugno torna a fare capolino. E il 2012, in fatto di viaggi, ha segnato un punto di svolta importante visto che, proprio dal 27 giugno di quell’anno, le regole sull’uso del passaporto sono cambiate radicalmente. Principalmente per quel che riguarda i viaggi delle famiglie. In effetti, la modifica della normativa aveva imposto anche ai minorenni di possedere un documento di viaggio valido per l’espatrio. E se per l’Unione europea era sufficiente la carta d’identità, almeno per quei minori abbastanza grandi da averne una, per l’estero le cose stavano diversamente.

Fino a quel momento, i viaggiatori minorenni potevano figurare sul passaporto dei propri genitori. La variazione normativa è stata decisa proprio in seno all’Unione europea e acquisita dall’Italia a partire proprio dal 27 giugno 2012, ovvero il giorno successivo alla delibera del 26. Nella sostanza non è che sia cambiato poi molto: il viaggiatore non ancora maggiorenne dovrà possedere lo stesso documento utilizzato dal genitore o comunque dal proprio accompagnatore. Il problema, se così si può chiamare, è nella procedura di rilascio che, trattandosi di un soggetto minorenne, dovrà essere ad appannaggio dei genitori. Anche in questo caso, però, le differenze sono minime.

Passaporto per minorenni: procedure di rilascio e date di scadenza

L’iter procedurale per il rilascio del passaporto per l’espatrio a un minorenne, è simile a quello che caratterizza il documento di un adulto, anche se non del tutto identico. Il documento in sé invece lo è, così come la sua valenza sarà la medesima. Il passaporto, peraltro, può essere considerato un documento d’identità anche nell’ordinario, alla stregua della carta d’identità vera e propria. Una delle principali differenze fra il documento di un minore e quello di un adulto, è che nel primo caso le impronte digitali saranno rilevate solo dopo i 12 anni. Inoltre, anche per i minorenni, sarà utilizzato il formato elettronico, ormai in vigore da alcuni anni. Un totale di 48 pagine con microchip e fotografie del titolare incorporate. Assieme, chiaramente, a tutti i dati anagrafici e alla firma autografa.

Altra differenza, la durata temporale della validità. Diversa a seconda dell’età anagrafica. In Italia, la durata viene suddivisa in triennale (da 0 a 3 anni) e quinquennale (da 3 a 18 anni). Una procedura adottata per mantenere un aggiornamento costante della fotografia. Una prima verifica dei tempi di rilascio inoltre, pensata per evitare code e lunghe attese, può essere effettuata dalla Polizia di Stato tramite un servizio online disponibile su passaportonline.poliziadistato.it. Per accedere al quale sarà necessaria l’identità digitale Spid.

Requisiti indispensabili

Dovrà chiaramente essere un genitore a svolgere la procedura in luogo di un minore, ricordando che i tempi d’attesa possono essere lunghi. Sarebbe bene, quindi, avviare la procedura di richiesta con un buon anticipo rispetto al viaggio. Per quanto riguarda la documentazione necessaria, i genitori dovranno presentarsi con un modulo di richiesta con firma di entrambi e con un documento di riconoscimento (o un’autocertificazione genitoriale) del minore. Richiesto, inoltre, un contributo amministrativo da 73,50 euro (ovvero l’ex marca da bollo), oltre che la ricevuta di versamento da 42,50 euro effettuato (a nome del minore) per il rilascio. Al fine del rilascio, però, il requisito davvero necessario è l’assenso di entrambi i genitori: senza di questo, il passaporto non potrà essere rilasciato.