Un acquisto da 6 mila euro nasconde un tesoro molto più prezioso: è un Canova!

Un acquisto da 6 mila euro nasconde, in realtà, un tesoro dal valore inimmaginabile. La statua da giardino è in realtà un’opera di Canova!

La vicenda ha dell’incredibile, una coppia acquista una statua da giardino per scoprire, poi, che hanno tra le mani un’opera dello scultore Antonio Canova.

Canova
Web

Storie da romanzo che accadono realmente, trame di un film di cui si potrebbe essere inconsapevoli protagonisti, nella vita non bisogna più stupirsi di nulla; tutto può succedere. Una coppia di britannici è ben consapevole di questa affermazione. Quello che sembrava essere stato un acquisto da sei mila euro o poco più si è rivelata essere un’opera d’arte scolpita da Antonio Canova. Una statua da giardino stimata 5/8 milioni di sterline, che incredibile sorpresa!

Un acquisto da 6 mila euro, cosa nascondeva

Una coppia di britannici – anonima al momento – ha deciso di acquistare una bella statua da sistemare in giardino. La pagano poco più di 6 mila euro e per anni continua ad arredare l’esterno della loro abitazione. Arriva poi il giorno in cui scoprono che la scultura della donna giacente sul letto di marmo è in realtà la Maddalena Giacente di Antonio Canova.

Da tempo si erano perse le tracce dell’opera e nessuno avrebbe mai immaginato di ritrovarla come decorazione da giardino. Chissà, forse accanto a Biancaneve e i sette nani. Insomma, la clamorosa sorpresa ha sicuramente stupito i proprietari che hanno proceduto immediatamente a far stimare l’opera. La decisione finale è stata di metterla all’asta. L’affetto che avrebbero potuto provare non sarebbe mai confrontabile con una stima di un valore compreso tra i 5 e gli 8 milioni di sterline (6/9 milioni di euro).

La storia della Maddalena giacente

La Maddalena Giacente è stata commissionata nel 1819 da Robert Banks Jenkinson, secondo conte di Liverpool e Primo Ministro tra il 1812 e il 1827. Antonio Canova impiegò tre anni per concludere l’opera e la finì poco prima di morire. Successivamente la statua venne venduta all’asta e acquistata da Sir Herbert Smith. Le numerose esposizioni nei musei del Regno Unito hanno provocato la perdita delle tracce dell’opera che ricomparve nel 1938 come “Figura classica” dato che non fu riconosciuta la mano di Canova.

Negli anni successivi, la statua continuò a passare da una mano all’altra finché nel 2022 venne acquistata dalla coppia britannica e riportata, dopo qualche anno, agli onori della cronaca. I dubbi che non si tratti di una scultura di Canova sono molto pochi. Il volto, i piedi, le mani, la dolce curvatura delle dita sono tipiche dello stile dello scultore italiano. Questo è quanto ha affermato, con gran piacere della coppia britannica, Donald Johnston, direttore del Dipartimento Internazionale di Scultura di Christie’s.