Agenzia delle Entrate, quando viene pagato il rimborso 730: la verità che non ti aspetti

Quando viene pagato il rimborso inerente il modello 730? Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Anche nel corso del 2022 verrà pagato l’eventuale rimborso inerente la dichiarazione dei redditi con modello 730. Occhio, però, alle tempistiche.

rimborso euro
Foto © AdobeStock

Famiglia, lavoro, tempo libero, pulizia della casa e chi più ne ha più ne metta. Sono davvero tante le situazione che richiedono il nostro interesse e il nostro massimo impegno. Non crea stupore, pertanto, il fatto che spesso possa capitare di dimenticarsi di adempiere a qualche dovere.

Tra questi si annovera senz’ombra di dubbio la dichiarazione dei redditi che dovrà essere presentata, come ogni anno, anche nel corso del 2022. Ebbene, proprio soffermandosi sul modello 730 sono in molti a chiedersi quando verrà effettuato, se aventi diritto, il pagamento del rimborso. Ecco cosa c’è da sapere in merito.

Agenzia delle Entrate, quando viene pagato il rimborso 730: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere come nel corso del 2022 sarà possibile pagare meno tasse sulla dichiarazione dei redditi grazie a diversi bonus e agevolazioni. Ebbene, soffermandosi sul modello 730, sono in molti a chiedersi quando, se aventi diritto, verranno effettuati i pagamenti dei rimborsi.

A tal proposito, come è facile intuire, il pagamento del rimborso avrà ovviamente luogo dopo la presentazione del modello 730 all’Agenzia delle Entrate. Soffermandosi sulle tempistiche, inoltre, la dichiarazione dei redditi precompilata potrà essere inviata a partire dal mese di maggio 2022. Per quanto riguarda il termine ultimo di invio, invece, è fissato al 30 settembre 2022.

Nel caso in cui si provveda ad inviare la propria dichiarazione dei redditi entro il 15 giugno 2022, allora i soggetti interessati si vedranno pagare il rimborso tra agosto e settembre. Se, invece, il modello 730 viene inoltrato in un periodo successivo, allora il pagamento del rimborso avrà luogo tra ottobre e novembre.

Agenzia delle Entrate, come viene pagato il rimborso 730

Per quanto riguarda le modalità di pagamento di eventuali crediti derivanti dal modello 730, ricordiamo che è sufficiente indicare il sostituto d’imposta affinché il datore di lavoro provveda a pagare direttamente il rimborso al lavoratore interessato.

Quest’ultimo, pertanto, risulterà n busta paga. Se non viene pagato, allora il datore di lavoro deve inserire l’importo in questione a credito nel modello Cud 2023. In presenza di rimborsi superiori a 4 mila euro, invece, non è possibile avvalersi del sostituto d’imposta. In quest’ultimo caso, infatti, è la stessa Agenzia delle Entrate ad effettuare direttamente il pagamento.

Quest’ultima modalità può essere comunque scelta a prescindere dall’importo del proprio credito. In caso di accredito diretto da parte dell’Agenzia delle Entrate, il pagamento dovrebbe avere luogo entro il mese di dicembre 2022. Nel caso in cui un soggetto dimentichi di comunicare il conto corrente o indichi un codice Iban errato, allora sarà possibile ottenere il rimborso entro il mese di marzo 2023 grazie ad un mandato cartaceo di pagamento.