SuperEnalotto, la fortuna gli bussa a casa: “Pronto, ho vinto davvero?”

Un bel “cinque” al SuperEnalotto svolta il weekend di un cittadino di Conegliano, incredulo per la vittoria. La telefonata alla ricevitoria conferma tutto.

 

Una volta, uno dei modi di dire più comuni per indicare un colpo di fortuna improvviso era il classico: “Ho fatto tredici”. Con riferimento al numero di combinazioni da azzeccare per vincere il massimo al Totocalcio.

Conegliano vincita Superenalotto
Foto © AdobeStock

Oggi come oggi i “toti” vari non hanno più la presa di un tempo sull’immaginario collettivo. Questo non toglie che le opportunità di vincere somme anche elevatissime tramite il gioco non vi siano anche nel decennio del Duemilaventi. Anzi, in realtà la fauna delle scommesse e dei giochi a premi si è diversificata e ramificata, tanto da rendere difficile tracciare un quadro complessivo delle variabili in campo. Forse per questo in molti si affidano al metodo classico, ossia quello del SuperEnalotto. Semplice da giocare e, potenzialmente, una miniera d’oro. A patto che la fortuna si ricordi di noi, proprio quel giorno e proprio in quel momento. Difficile che accada ed è sempre bene approcciarsi a giochi simili con criterio, nella consapevolezza che le possibilità reali di vincita sono infinitesimali rispetto al rischio, ben più concreto, di restare a bocca asciutta.

Tuttavia, c’è sempre l’eccezione che conferma la regola. E un anonimo giocatore sessantenne di Conegliano, in provincia di Treviso, lo ha sperimentato sulla sua pelle. Una telefonata effettuata nell’edicola-ricevitoria di fiducia, la “Bottega del Ponte”, ha immediatamente fatto il giro del paese. Una giocata al SuperEnalotto lo ha fatto diventare ricco. O quantomeno ha rimpinguato in un colpo solo il suo conto in banca. L’uomo ha infatti telefonato al tabacchi per informarlo di aver fatto cinque al gioco e chiedendo quindi informazioni su come riscuotere la vincita.

SuperEnalotto, più di 100 mila euro con 5 numeri: chi è il vincitore

La cifra è di tutto rispetto: 124.390 euro vinti, con quei 5 numeri giocati ripetutamente e che, finalmente, hanno dato il risultato sperato. Una schedina da 5 euro, probabilmente giocata con la naturalezza consueta e, chissà, con un ottimismo inconscio. Con la consapevolezza tacita che, probabilmente, tutto sarebbe andato come al solito. Invece, stavolta, i buoni propositi hanno fatto centro. E quei cinque numeri, a forza di essere giocati, si sono trasformati in quelli vincenti. Sabato sera, il coneglianese ha realizzato di aver effettuato la vincita e ha informato subito il suo ricevitore di fiducia. Il quale, dopo aver verificato la corrispondenza dei numeri, ha confermato la bella notizia.

Come riferito da La Tribuna di Treviso, la ricevitoria ha comunicato al vincitore di ritornare per un’ulteriore verifica ma sul cinque dorato non c’era praticamente nessun dubbio. Dopo l’ultimo controllo, il sessantenne ha contattato la propria banca, comunicando l’incredibile notizia. E pensare che il vincitore avrebbe potuto centrare un jackpot decisamente più alto. Il massimo ottenibile dalla vittoria al SuperEnalotto era di 170 milioni di euro, da centrare indovinando la combinazione da 6. Sabato scorso, la combinazione vincente era: 24, 32, 41, 56, 76, 80. Il coneglianese si è quindi “accontentato” di un premio comunque ragguardevole. E, al netto delle varie tasse, di sicuro saranno soldi che faranno comodo. Specie di questi tempi. A volte la fortuna capita proprio al momento giusto.