Caro vita, arrivare a fine mese è possibile: i trucchi che non ti aspetti

Far fronte al caro vita e arrivare a fine mese è possibile. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Limitare i disagi conseguenti l’aumento dei prezzi di luce, gas e carburante è possibile, basta prestare attenzione ad alcuni accorgimenti.

caro vita risparmio
Foto © AdobeStock

Un periodo storico particolarmente complicato quello in cui ci ritroviamo a vivere. A partire dal Covid fino ad arrivare al conflitto in atto tra Russia e Ucraina, purtroppo, sono davvero tanti gli elementi che finiscono per avere un impatto negativo sulle nostre vite, sia dal punto di vista delle relazioni sociali che economiche. Se tutto questo non bastasse, a peggiorare la situazione ci si mette il preoccupante aumento generale dei prezzi.

Quest’ultimo, purtroppo, coinvolge diversi ambiti, come ad esempio i costi di luce, gas e carburante. Per un numero crescente di famiglie, pertanto, riuscire a sostenere le varie spese risulta sempre più difficile. Proprio per questo motivo interesserà sapere che è possibile adottare alcuni trucchi grazie ai quali poter far fronte al caro vita e arrivare a fine mese. Ma di quali si tratta? Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Caro vita, arrivare a fine mese è possibile: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, diversi, purtroppo, sono gli elementi che hanno un impatto negativo sulle nostre tasche. Lo sanno bene i molti pensionati che rischiano di restare senza luce e acqua. Una situazione particolarmente difficile da gestire, che porta sempre più famiglie a dover fare i conti con delle gravi difficoltà economiche.

Proprio in tale contesto non è passata inosservata la storia di una famiglia di cinque persone che, come riportato da IlGazzettino.it, ha deciso di adottare tutta una serie di trucchi volti proprio a limitare i disagi. “Mi sono reso conto che non abbiamo abbastanza entrate per coprire le spese correnti, ma organizzando bene il budget familiare riusciamo a chiudere a zero il mese“, ha spiegato Marco.

Dopo l’ultima bolletta esorbitante, abbiamo avuto un guasto alla caldaia e abbiamo deciso di non riaccenderla più: adesso viviamo senza riscaldamento. Nelle giornate di sole lasciamo aperte le tende e questo permette alla casa di immagazzinare calore“. Ma non solo, Marco e Lucia, che hanno tre figli di 15, 13 e 8 anni, hanno deciso dare una svolta alla propria vita, prestando particolare attenzione anche ai piccoli gesti quotidiani.

Caro vita, arrivare a fine mese è possibile: alcuni consigli pratici contro i rincari

Ad esempio, come raccontato sempre da Marco, così come riportato da IlGazzettino.it, fanno la doccia tutti durante la stessa fascia oraria, in modo tale da dover accendere la stufetta elettrica solo una volta. Ma non solo, per risparmiare cucinano una sola volta al giorno. Nel caso in cui si tratti di piatti al forno, inoltre, accendono quest’ultimo di sera in modo tale da poter scaldare la stanza.

A rivestire un ruolo importante, ovviamente, anche i figli, ognuno dei quali ha un ruolo. Mentre uno è incaricato di spegnere le luci, un altro, ad esempio, deve ricordarsi di chiudere gli scuri. Ma non solo, assieme ad amici e parenti hanno deciso di dare il via ad “un circuito di scambio vestiti tra famiglie, utilizziamo il car pooling con gli altri genitori per portare i figli alle varie attività sportive o ricreative, e poi acquistiamo beni alimentari attraverso il circuito dei Gruppi di Acquisto Solidali“.

Dal principio, ha spiegato Marco, si trattava di scelte ecologiche, ad oggi, invece, sono volte a fronteggiare una grave crisi economica. “Una volta certe accortezze erano una scelta, ora sono diventate un obbligo per non arrivare in rosso a fine mese“.