Green Pass, per gli over 50 è la resa dei conti: cosa sta per succedere

Vaccino Covid, gli over 50 non vaccinati sono stati segnalati dal Ministero della Salute all’Agenzia delle Entrate. Il mancato rispetto dell’obbligo vaccinale ora avrà delle conseguenze.

Il Ministero della Salute ha inviato più di 600 mila codici fiscali di over 50 inadempienti all’obbligo vaccinale. Cosa accadrà adesso?

vaccino Covid sanzioni
Adobe Stock

Per frenare la brusca impennata di contagi da Covid 19 dei mesi scorsi, il Governo ha introdotto l’obbligo vaccinale per gli over 50. Dal 15 febbraio 2022 tutti i cittadini con età superiore a 50 anni hanno il vincolo di presentare il Super Green Pass per poter accedere al luogo di lavoro. Tale direttiva durerà fino al mese di giugno mentre per tutti gli altri cittadini la morsa potrebbe allentarsi dopo la fine dello stato di emergenza prevista il 31 marzo. Cosa succederà a chi non ha ancora proceduto con la vaccinazione?

Vaccino Covid e Super Green Pass

Il Super Green Pass obbligatorio per i cittadini over 50 si può ottenere unicamente con la vaccinazione Covid 19 oppure con la guarigione dal Covid. Nello specifico, il Ministero della Salute invia la certificazione verde rafforzata unicamente dopo quindici giorni dalla prima somministrazione del vaccino – Pfizer e Moderna sono quelli attualmente più diffusi – dopo la seconda dose con una validità di sei mesi e successivamente alla dose booster con validità illimitata.

La guarigione da Covid, invece, dovrà essere certificata dal medico curante e riferita ai sei mesi precedenti. Ciò significa che superato questo lasso temporale occorrerà procedere con la vaccinazione. Sono esenti dalla presentazione del Super Green Pass i lavoratori over 50 che non possono sottoporsi alla somministrazione del vaccino per problemi di salute e di allergie alle componenti. Il tampone, dunque, non è più valido per gli over 50 per recarsi al lavoro. Tutti i cittadini che non hanno rispettato l’obbligo della vaccinazione incorreranno, ora, in sanzioni.

Le conseguenze dell’inadempienza

Il Ministero della Salute ha inviato all’Agenzia delle Entrate le segnalazioni dei codici fiscali di tutti gli over 50 non vaccinati. Si stimano circa 600 mila segnalazioni e un invio, per il momento, di 100 mila codici fiscali. E’ iniziata, dunque, la fase in cui l’ente invierà comunicazioni ai cittadini inadempienti sull’inizio del procedimento sanzionatorio.

Al termine della procedura di verifica, si procederà con l’inoltro della sanzioni di importo variabile tra i 600 e i 1.500 euro. A rischio anche i datori di lavoro che non hanno controllato il possesso del Super Green Pass ai lavoratori dipendenti. L’importo della multa sarà di 400 euro.