Bere birra tutti i giorni, quali sono le conseguenze sulla salute: incredibile!

Bere birra tutti i giorni non è consigliabile per la salute del nostro corpo. Scopriamo cosa provoca all’organismo un consumo eccessivo della bevanda.

Fredda, in un bel boccale, con tanta schiuma, la birra è una bevanda molto apprezzata dagli italiani. Ma l’eccesso non è mai consigliato, anzi, in alcuni casi è decisamente non indicato.

birra tutti i giorni
Pixabay

Ci sono alcuni alimenti e bevande a cui è quasi impossibile rinunciare. Durante un pasto, ad una festa, in pizzeria con gli amici come non prendere un boccale di birra per passare la serata perfetta con la giusta compagnia? La lista dei “vizi” degli italiani è molto lunga. Pizza, pasta, tiramisù, caffè, sfogliatelle, risotti, si potrebbe continuare fino a che le dita non si stancherebbero di muoversi sulla tastiera. Il cibo è una priorità per tante persone e rinunciarvi può essere veramente difficile. Eppure, alle volte è necessario limitarsi per non provocare danni al nostro organismo. E’ il caso della birra il cui consumo deve essere modico per non rischiare gravi conseguenze di salute.

Bere troppa birra, le conseguenze

Bere la birra ogni tanto, una volta a settimana per esempio, non fa male alla salute. E’ addirittura consigliabile rispetto alle bibite gassate, all’acqua frizzante e ad altri alcolici. L’importante, però, è non eccedere. Bere birra tutti i giorni è altamente sconsigliato dato che le conseguenze negative sono maggiori dei vantaggi. Una bevuta saltuaria, infatti, può anche provocare benefici al nostro organismo per la presenza del luppolo e la provenienza naturale della bevanda.

Se l’assunzione diventa troppo frequente o perfino giornaliera, invece, si rischia di incorrere in gravi pericoli primo tra tutti la dipendenza. La sensazione di avere la necessità di bere birra sfocia, poi, in alcolismo con pessime conseguenze sia a livello relazionale che salutare. Si entrerebbe, dunque, in un circolo vizioso che porterebbe al collasso sia la mente che il corpo.

Non sottovalutare il problema

Si potrebbe pensare “è solo un bicchiere non sono un alcolista per questo” e senza rendersene conto la dipendenza potrebbe peggiorare e con essa i rapporti sociali e i problemi di salute. Un abuso di alcool provoca, infatti, danni al fegato e al pancreas dato che sono gli organi designati alla “pulizia” degli alimenti e delle bevande che ingeriamo. Altra conseguenza è la formazione di gas nell’intestino che provoca la cosiddetta “pancia da birra”. L’accumulo eccessivo del gas provoca un aspetto dell’addome da donna incinta e non è decisamente salutare.

Non dimentichiamo oltre ai danni a lungo termine quelli immediati dopo il consumo eccessivo della bevanda. La sbornia porta giramenti di testa, confusione mentale, difficoltà nell’equilibrio, nausea, vomito per arrivare allo svenimento e al caso più grave di tutti, il coma etilico. Rischiare la vita per una bevuta è la decisione peggiore che si possa prendere. Allo stesso modo, oltre alla salute si rischia di perdere tanto altro come la famiglia, i figli, il lavoro e gli amici. La violenza è, infatti, spesso associata all’alcool e dove c’è violenza si crea il vuoto intorno a sé. In conclusione, un boccale di birra si può bere ma senza esagerare con la quantità e soprattutto non facendola diventare un’abitudine quotidiana.