Medico di base, come cambiarlo: le disposizioni previste per il 2022

Cambiare il medico di base è possibile in qualsiasi momento. Scopriamo come effettuare questa operazione direttamente presso la Asl o con procedura online

Si tratta di un procedimento semplice e che non richiede chissà quale dispendio di tempo. Prevede però delle regole che per forza di cose, è bene conoscere.

Medico di base
Fonte Adobe Stock

La decisione di cambiare il proprio medico di base può scaturire da vari fattori, come il trasferimento in una nuova città, insoddisfazione o l’esigenza di avere un dottore più vicino la propria abitazione. A prescindere dal motivo però, ciò che conta è procedere con la pratica, in modo tale da poter avere una nuova figura su cui contare in caso di problemi di salute. 

Due sono le strade da seguire quando si ha questa intenzione: recarsi fisicamente presso la sede dell’Asl del comune di appartenenza o direttamente online sul sito del servizio sanitario. In entrambi casi non si tratta di nulla di eclatante, a meno che nella sede dell’Asl non ci sia troppa confusione.

Medico di base: come fare il cambio all’ASL e o tramite il procedimento online

Nel primo frangente non bisogna fare altro che andare presso il luogo fisico avendo premura di portare con sé copia del documento d’identità in corso di validità e la tessera sanitaria (entrambi fronte-retro), su cui è segnato il codice fiscale. 

A quel punto l’impiegato fornisce al cittadino la lista con i nomi dei medici e i relativi indirizzi e recapiti. Una volta effettuata la scelta, se il dottore ha disponibilità si procede immediatamente con l’assegnazione. 

La residenza nella città in cui si sceglie il medico non è obbligatoria, basta iscriversi temporaneamente all’Asl della città in cui si vive (dura da 3 a 12 mesi ed è rinnovabile). È il caso dei lavoratori e degli studenti fuori sede.

Decisamente più pratica e al passo coi tempi è la procedura online. Ogni Regione, permette ai cittadini, tramite un apposito sito web di effettuare la scelta e di cambiare medico in qualsiasi momento.

È necessaria la registrazione e la compilazione del modulo per poter espletare la pratica. Ad ogni modo, la decisione deve ricadere tra i sanitari che operano in ambito territoriale, a condizione che i professionisti prescelti siano convenzionati con il Sistema Sanitario Nazionale.