Reddito di Cittadinanza: lista prodotti e servizi acquistabili nel 2022

Quali sono le spese che si possono effettuare con il denaro del Reddito di Cittadinanza. La lista aggiornata di ciò che si può comprare nel 2022

Il bonus in favore di chi è alla ricerca di un impiego stabile è stato oggetto di diversi stravolgimenti nell’ultimo periodo. Cosa cambia per l’anno in corso.

Reddito di Cittadinanza
Fonte Adobe Stock

Il Reddito di Cittadinanza è uno dei pochi strumenti di sostegno che ha saputo resistere ai cambi di Governo e alle problematiche dell’Italia degli ultimi anni. Non si tratta però di un “regalo” per chi non ha un impiego stabile.

Prevede una serie di obblighi e soprattutto può essere utilizzato solo rispettando dei criteri prestabiliti. Con la speciale card che viene consegnata a coloro che ne usufruiscono si possono acquistare determinati beni e non fare i propri comodi, come magari qualcuno può maliziosamente pensare.

Reddito di Cittadinanza: cosa possono acquistare i percettori nel 2022

In caso di mancato rispetto delle disposizioni, il beneficio decade, quindi è bene sapere quali azioni di possono compiere e quali no. Ad ogni modo cliccando qui è possibile conoscere le ultime novità in merito al sussidio.

Tornando agli “acquisti effettuabili”, nel 2022 sono in programma maggiori controlli sullo stato patrimoniale e sull’anagrafica dei richiedenti il Reddito di Cittadinanza. Un’attività che ha come fine quello di evitare atti illeciti.

Dunque, nello specifico grazie al denaro concesso attraverso il noto ammortizzatore sociale si possono comprare beni di prima necessità, come generi alimentari o abbigliamento. Si possono anche pagare le bollette di luce, gas e acqua e si può effettuare il bonifico (uno al mese) per il pagamento del canone di affitto o della rata del mutuo.

È consentito inoltre effettuare dei prelievi di denaro contante fino ad un massimo di 100 euro al mese per i nuclei monofamiliari e di 210 euro per le famiglie più numerose. 

Restano vietate le spese superflue come ad esempio quelle per il gioco d’azzardo. Al contempo nemmeno per altre attività piuttosto importanti come il pagamento del condominio ci si può avvalere della speciale card del Reddito di Cittadinanza.

Per ciò che è consentito resta comunque l’obbligo di spendere tutta la quota erogata nel mese previsto. In caso contrario l’importo risparmiato viene decurtato dalla somma prevista per il mese successivo, fino ad un massimo del 20% del compenso.