Videogames in grado di diagnosticare la depressione, rivoluzione in atto: cosa sta succedendo

Arrivano i videogames in grado di diagnosticare la depressione? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

La depressione non deve essere sottovalutata e proprio per questo motivo si rivela sempre più importante l’attuazione di misure volte a prevenire tale disturbo.

videogames
Foto © AdobeStock

Gli ultimi due anni sono stati segnati purtroppo dal Covid che continua ancora oggi ad incidere negativamente sulle nostre vite, sia per quanto riguarda le relazioni sociali che economiche. Una situazione particolarmente difficile da gestire, con sempre più persone, di qualsiasi età, alle prese con un peggioramento dello stato di ansia e depressione. In tale ambito, pertanto, a rivestire un ruolo particolarmente importante è la prevenzione di malattie psicologiche, soprattutto nella fascia adolescenziale.

Un’operazione indubbiamente complessa, che a breve potrebbe contare su un valido aiuto grazie all’intelligenza artificiale. È in corso, infatti, un nuovo progetto volto a sviluppare dei videogames in grado di diagnosticare la depressione. Ma come è possibile e soprattutto cosa sta succedendo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito a questa rivoluzione in atto.

Green Pass obbligatorio, nuova stretta: quanto costa fare i tamponi per andare a lavoro

Videogames in grado di diagnosticare la depressione: tutto quello che c’è da sapere

Il periodo storico in cui ci ritroviamo a vivere non è sicuramente dei migliori, tanto da portare a registrare un aumento alquanto significativo dei cosiddetti “panofobici”, ovvero di coloro che hanno paura di tutto. Sempre in tale contesto, inoltre, si registra, purtroppo, un peggioramento dello stato di ansia e depressione.

Situazioni difficili da gestire, che si presentano, purtroppo, molto più spesso di quello che si possa pensare. Ebbene, proprio in tale ambito interesserà sapere che a Londra stanno realizzando un progetto grazie al quale si intende sviluppare una forma di intelligenza artificiale in grado di diagnostica e monitorare eventuali malattie di natura psicologica, quali ad esempio depressione, ansia o stati di panico.

Una vera e propria rivoluzione che vogliono cercare di attuare, appunto, attraverso i videogames. L’intelligenza artificiale in questione si basa sulla tecnologia del machine learning, che riesce a migliorarsi proprio grazie alle informazioni che ottiene man mano che il gioco prosegue.

Mal di testa e depressione riconosciute dall’INPS: c’è un assegno mensile da 287 euro

In questo modo riesce a fornire dati sempre più precisi, permettendo a medici e specialisti connessi da remoto di intervenire nel modo più adeguato e tempestivo possibile. Un approccio indubbiamente differente, con il quale vogliono cercare di prevenire i disturbi psicologi, soprattutto per quel che riguarda la fascia di età adolescenziale.