Reddito di cittadinanza, gli italiani scalpitano: ecco tutte le date utili

Una delle misure più apprezzate degli ultimi anni. Il Governo conferma l’iniziativa e rilancia con i primi accrediti del 2022.

La misura per eccellenza potrebbe essere definita secondo alcuni. Una delle iniziative dei vari governi susseguitisi negli ultimi anni forse più apprezzata in assoluto. Milioni di italiani ora attendono il primo accredito del 2022.

Soldi
Adobe

Cosa dire di una misura che ha letteralmente capovolto la condizione sociale degli italiani. La misura per eccellenza secondo molti, quella che di fatto assicura un salario minimo, se cosi possiamo definirlo (anche se spesso di minimo c’è ben poco) in attesa che lo stesso Stato provveda a cercare una occupazione al cittadino stesso. Una chimera insomma. Nel frattempo però i soldi arrivano mese dopo mese, anno dopo anno, e allora ci troviamo senza dubbio di fronte ad una delle migliori operazioni politiche degli ultimi anni.

I mesi appena trascorsi però sembravano prevedere una sorta di burrasca nei confronti della stessa misura. L’attuale Governo presieduto da Mario Draghi non sembrava pienamente convinto della bontà in se dell’iniziativa, soprattutto per quello che di fatto è il suo peso per le casse dello Stato, già di per se falcidiate dalle solite condotte degli stessi esecutivi. Allarme cessato, alla fine la cosa è passata in sordina e la misura confermata ancora una volta. Oggi, non si attende altro che la prima mensilità di questo 2022, gli italiani ne sono impazienti, per ovvi motivi.

Reddito di cittadinanza, gli italiani scalpitano: gli appuntamenti di questo primo mese del 2022

Cosi come ampiamente illustrato dall’Inps, tutte le mensilità, successive alla prima in assoluto saranno pagate nei giorni vicini al 27 gennaio salvo indicazioni diverse in ogni caso segnalate attraverso i soliti canali utilizzati dall’istituto. Il riferimento temporale è quindi puramente indicativo, vale per l’appunto come orientativa giornata di pagamenti ma il tutto per il singolo contribuente potrebbe compiersi un giorno dopo o magari due. Stessa indicazione per il mese di febbraio. Consuetudine che di fatto non dovrebbe mutare nei mesi che verranno. Il discorso cambia poi per quelli che andranno a percepire la prima mensilità del Reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza senza Isee, importanti cambiamenti in vista: c’è chi rischia di perdere il sussidio

Per quanti beneficeranno nel corso di questo mese della prima mensilità del Reddito di cittadinanza la data prevista per l’accredito avrà come riferimento il 15 di gennaio. Da quella data in poi si partirà quindi con le prime erogazioni. Stesso discorso per i cittadini che hanno richiesto il rinnovo della misura in questione entro il 31 agosto. In merito poi alla data orientativa del 27 gennaio c’è da dire che l’accredito potrebbe avvenire in linea di massima anche prima di quella data, non per forza, quindi, dopo.

Infine c’è da ricordare che sempre in data 27 gennaio sarà accreditata una nuova misura. Per tutti i beneficiari del Reddito di cittadinanza che dispongono inoltre dei requisiti d’accesso all’assegno unico temporaneo ci sarà infatti la rata mensile di quest’ultima misura. Il tutto in attesa del prossimo marzo quando dovrebbero partire gli accrediti dell’assegno unico universale 2022, le cui domande sono di fatto partite lo scorso 1° gennaio. Tutto nei tempi previsti insomma, gli italiani possono sorridere, tra qualche giorno, per loro arriveranno le tanto attese mensilità del Reddito di cittadinanza.

In attesa di tempi migliori, o per qualcuno di altre misure a sostegno del reddito tanto essenziali per milioni di cittadini italiani.