Pensione di febbraio: come ritirarla senza Green Pass e in anticipo

Il nuovo DPCM ha portato dei cambiamenti anche per quanto concerne il ritiro dell’assegno pensionistico. In che modo si può avere la pensione di febbraio senza certificazione verde

Dal 1 febbraio 2022 anche per ritirare la pensione serve il Green Pass, ma esiste un’alternativa comoda che consente di raggirare il problema.

Pensione
Fonte Adobe Stock

Gli effetti del nuovo decreto che entrerà in vigore dal 1 febbraio 2022 si faranno sentire anche sui pensionati, o meglio su alcuni di loro. Infatti chi è sprovvisto del Green Pass non potrà accedere agli uffici pubblici (compresi quelli postali) e non potranno ritirare l’assegno mensile a loro spettante.

Niente paura però. In realtà esiste un metodo per scongiurare il peggio e percepire ugualmente la propria pensione come è giusto che sia. Si tratta di un metodo già esistente, che non comporta nessun genere di stravolgimento.

Pensioni, scattano le modifiche fiscali: c’è chi guadagna anche 400 euro in più

Pensione di febbraio: cosa bisogna fare per riscuotere l’assegno senza Green Pass

In pratica coloro che hanno scelto di ricevere l’importo su Conto BancoPosta, Libretto di Risparmio o Postepay Evolution potranno anche fare a meno della certificazione verde in questo caso.

Per loro è previsto l’accredito a partire dal 25 gennaio 2022, mentre i titolari di Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare da 7.000 ATM Postamat, senza recarsi allo sportello.

Quindi, oltre a non dover avere il problema del Green Pass potranno avere la loro pensione in anticipo così come è sempre avvenuto. Discorso pressappoco simile per i cittadini con età pari o superiore ai 75 anni che riscuotono in contanti e non hanno delegato nessuno al ritiro dell’assegno.

Per loro è prevista la corresponsione direttamente a casa da parte dei Carabinieri, che devono però ottenere prima il consenso da parte del pensionato.

Pensioni, opzione donna ma non solo: tutte le vie per le lavoratrici italiane

Per tutti gli altri che si avvalgono del ritiro allo sportello, è necessario il pass vaccinale e bisogna rispettare il calendario in base all’iniziale del proprio cognome. Inoltre sarà necessario recarsi all’Istituto Postale nel rispetto delle norme anti-contagio, dunque con mascherina a copertura di bocca e naso e applicando il giusto distanziamento interpersonale.