Inps, in arrivo 2.215 euro per 24 mesi per chi soffre di questa patologia

L’Inps erogherà 2.215 euro per 24 mesi per chi soffre di questa patologia. Ma di quale si tratta? Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Inps indennità
Foto © AdobeStock

Il 2022 è ormai iniziato da un bel po’ di giorni e la speranza comune è che possa portare con sé delle notizie positive, soprattutto considerando che abbiamo dovuto fare i conti con due anni particolarmente complicati a causa del Covid. In molti, purtroppo, sono alle prese con una difficile gestione del bilancio famigliare a causa delle minori entrate.

A rivestire un ruolo particolarmente importante in tale contesto, pertanto, si annovera il governo che mette a disposizioni misure e agevolazioni di vario genere a sostegno delle persone maggiormente in difficoltà. In tale ambito, quindi, interesserà sapere, inoltre, che l’Inps erogherà 2.215 euro per 24 mesi per chi soffre di questa patologia. Ma di cosa  si tratta e soprattutto chi ne ha diritto? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Reddito di cittadinanza e falsi invalidi, occhio ai furbetti: rubati 15 miliardi in due anni

Inps, in arrivo 2.215 euro per 24 mesi per chi soffre di questa patologia: tutto quello che c’è da sapere

Qualche tempo fa abbiamo visto assieme come molte famiglie possono beneficiare di un bonus da 375 euro per 8 mesi. Oggi, invece, ci soffermeremo sull’Inps che provvederà ad erogare 2.215 euro per 24 mesi per chi soffre di questa patologia. Ma di cosa si tratta e soprattutto chi ne ha diritto?

Ebbene, ricordiamo che tra le indennità riconosciute dall’INPS si annovera anche quella per malattia tubercolare. A tal proposito è bene sapere che l’istituto di previdenza sociale provvede ogni anno ad aggiornare gli importi in merito, facendo riferimento alla  dinamica del trattamento minimo delle pensioni a carico del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.

Ne consegue quindi, in base a quanto si evince dalla circolare n. 6 del 14 gennaio 2022 dell’Inps, che l’istituto provvederà ad erogare nel corso del 2022 importi più alti per quel che riguarda l’’indennità antitubercolare. In particolare nel 2022 si registra una variazione percentuale pari a +1,7%.

Inps, in arrivo 2.215 euro per 24 mesi: cos’è l’indennità antitubercolare

Ma cos’è l’indennità antitubercolare? Ebbene, si tratta di un’indennità che viene riconosciuta dall’istituto di previdenza per il periodo delle cure in ospedale, ma anche ambulatoriali o domiciliari. Tale misura è stata pensata al fine di garantire un valido aiuto ai lavoratori che si ritrovano alle prese con cure necessarie a ripristinare il proprio stato di salute.

In pratica si presenta come un’indennità sostitutiva o integrativa della retribuzione erogata dall’Inps a favore del lavoratore dipendente e familiari a carico. Ma non solo, anche titolari di rendite o pensionati e ai loro familiari, in presenza di malattia tubercolare.

Se tutto questo non bastasse, è bene sapere che si ha diritto anche ad un’indennità post – sanatoriale, a partire dal giorno successivo alla data della guarigione o stabilizzazione, nel caso in cui risultino almeno 60 giorni di cura e assenza dal posto di lavoro.

Inps, indennità antitubercolare: ecco gli importi aggiornati per il 2022

Una volta visto cos’è e chi ha diritto all’indennità antitubercolare, vediamo assieme quali sono i relativi importi. Ebbene, sempre in base a quanto si evince dalla circolare n. 6 del 14 gennaio 2022, l’Inps erogherà i seguenti importi:

  • 13,73 euro, indennità giornaliera spettante agli assistiti in qualità di assicurati;
  • 6,85 euro è l’indennità giornaliera spettante agli assistiti in qualità di familiari di assicurato, nonché ai pensionati o titolari di rendita ed ai loro familiari ammessi a fruire delle prestazioni antitubercolari ai sensi dell’articolo 1 della legge n. 419/1975;
  • 22,87 euro, indennità post – sanatoriale giornaliera spettante agli assistiti in qualità di assicurati;
  • 11,44 euro è l’indennità post – sanatoriale giornaliera a cui hanno diritto gli assistiti in qualità di familiari di assicurato, nonché ai pensionati o titolari di rendita ed ai loro familiari ammessi a fruire delle prestazioni antitubercolari;
  • 92,31 euro al mese è l’assegno di cura o di sostentamento.

Green Pass obbligatorio, nuova stretta: quanto costa fare i tamponi per andare a lavoro

Soffermandosi proprio sull’assegno di cura o di sostentamento, come già detto è pari a 92,31 euro al mese. Ne consegue, pertanto, che i soggetti aventi diritto riceveranno circa 2.215 euro per 24 mesi. In caso di dubbi, comunque, è possibile consultare il sito dell’Inps in modo tale da poter ottenere maggior informazioni in merito.