I bonus 2022 tra novità e conferme: ecco quelli per lavoratori, giovani e famiglie

Sono diversi i bonus 2022 varati dal Governo. Andiamo a vedere quelli riservati ai lavoratori dipendenti, ai giovani e alle famiglie con figli a carico

Bonus 2022
Fonte Adobe Stock

Il 2020 e il 2021 sono state annate piuttosto corpose a livello di bonus. Anche il 2022 seppur in tono leggermente minore si prospetta piuttosto fruttuoso in tal senso.

Cerchiamo di capire tra conferme dei vecchi ed istituzione dei nuovi quali sono i sussidi su cui potranno contare gli italiani nell’anno appena iniziato. In questa sede ci focalizzeremo in particolar modo sui lavoratori dipendenti, giovani e famiglie con figli carico. 

Bonus IMU: a chi spetterà nel 2022, senza troppe illusioni

Bonus 2022: ecco a quali potranno accedere le famiglie, i giovani e i lavoratori

La novità di maggior spicco del 2022 è sicuramente “l’assegno unico”. Spetta a tutti i nuclei familiari con figli a prescindere dalla situazione lavorativa. Ecco nel dettaglio quando deve essere elargito:

  • per ogni figli minorenne fiscalmente a carico,
  • per ogni figlio maggiorenne fiscalmente a carico fino 21 anni che frequenti un corso di formazione scolastica, professione o laurea. In alternativa deve avere un reddito da lavoro inferiore a 8.000 euro o deve essere registrato come disoccupato presso i servizi pubblici per l’impiego,
  • per ogni figlio disabile a carico a prescindere dall’età.

Il fattore che può far variare l’importo dell’ammortizzatore sociale è l’ISEE. Chi non lo presenta ha diritto alla somma minima prevista. Si parte da marzo 2022 e ogni mese l’Inps girerà la somma dovuta direttamente sul c/c del beneficiario. Per ottenerlo bisogna presentare l’apposita domanda attraverso il portale dell’Istituto di Previdenza Sociale.

Passando ai giovani in particolare ai diciottenni, il 2022 ha in serbo uno strumento già valido negli anni passati. Trattasi del bonus cultura, introdotto nel 2016 e poi prorogato anno dopo anno. Viene riconosciuto attraverso il rilascio di una carta elettronica al compimento dei 18 anni e si può utilizzare per acquistare biglietti per cinema, teatro, spettacoli dal vivo, libri, ingressi a musei, gallerie d’arte e altri eventi culturali. 

Bonus 100 euro: ecco chi lo vedrà sul serio in busta paga

Per quanto concerne i lavoratori dipendenti, è ufficiale la conferma del bonus Irpef 100 euro in busta paga (pari a 1.200 euro all’anno). Cambia però la modalità d’accesso, visto che nel 2022 possono usufruirne i contribuenti con un reddito complessivo non superiore a 15.000 euro a fronte dei 28.000 euro previsti nel 2021.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base