Quanto costa un infermiere a domicilio all’ora di giorno e di notte? Scopriamo come la normativa disciplina i prezzi che sono variabili e fissi.

infermiere a domicilio
Adobe Stock

Un infermiere privato può essere chiamato a domicilio per svolgere assistenza diurna o notturna ad una persona con problematiche di salute. Può effettuare prelievi del sangue, somministrare farmaci, fare iniezioni intramuscolari e sottocutanee, inserire o estrarre flebo oppure effettuare medicazioni. Allo stesso modo, l’infermiere può essere contattato per svolgere attività di vigilanza notturna, per la pulizia delle ferite del malato, per prevenire le piaghe da decubito e per maneggiare cateteri. La retribuzione per il compito svolto è legata ad un elenco di importi presenti in specifiche tabelle ma occorre considerare che sono previsti sia costi fissi che variabili.

Dottoressa Smile: sapete chi è? Quanto costa una visita presso il suo studio

Infermiere a domicilio, quanto costa all’ora?

I costi di un infermiere a domicilio dipendono dalla tipologia di lavoro svolto – se diurno o notturno – e dalla città di residenza. Il tariffario è fissato dalla Federazione Nazionale Ordini Professioni ma sono possibile alcune variazioni. Mediamente, il costo all’ora di un professionista è di circa 18/20 euro. L’importo minimo è per assistenza diurna, quello massimo per assistenza di notte.

INPS, invalidità con diabete scompensato: quanto viene riconosciuto mensilmente

Le cifre citate sono puramente indicative dato che in base alla città di residenza possono differire anche se di pochi euro. Poniamo l’esempio di Milano e Bari. Nel capoluogo lombardo un infermiere a domicilio costa all’ora 20 euro mentre nel capoluogo pugliese l’importo può scendere fino a 15 euro. A Roma, poi, i prezzi oscillano tra i 18 e i 20 euro.

E’ possibile visionare il tariffario?

Per sapere se la richiesta economica di un infermiere privato a domicilio è legittima è bene consultare il tariffario generale tenendo conto della possibilità di piccole modifiche sul prezzo. Il tariffario dell’assistenza sanitaria domiciliare è facilmente reperibile online e permette di conoscere il tipo di prestazione, la tariffa diurna, la tariffa notturna e la tariffa unica con riferimento a specifici compiti. Sono a tariffa unica, ad esempio, la medicazione di una piaga a lungo termine (20 euro), il prelievo venoso (13 euro), l’assistenza alla trasfusione di un’ora (93 euro) e l’assistenza alla trasfusione per ogni ora successiva (31 euro). Nel tariffario sono presenti anche i costi per la diagnostica strumentale a domicilio e per l’assistenza socio sanitaria.