Nuova vincita al Superenalotto, gli italiani continuano a far festa. Il 2022 è iniziato davvero alla grande per molti.

adobe

Il Superenalotto ancora una volta distribuisce soldi e grandi soddisfazioni ai cittadini italiani appassionati di quello che è di fatto al momento il gioco più amato nel paese. La cifre a tanti, spesso troppi zero, rappresentano una possibilità, una opportunità troppo ghiotta per provare a rinunciarci. Flotte di giocatori, quindi, ad ogni concorso, ad ogni estrazione accarezzano la possibilità di dare una svolta improvvisa e radicale alla propria vita. La speranza insomma di ricominciare nonostante tutto. Serenità, tranquillità, nient’altro.

Le ultime vincite arrivano da Oristano, Pistoia, e due province venete, Seren Del Grappa (Belluno) e Mozzecane (Verona)

Superenalotto, continua il festival dei “5”: numeri e cifre

In quelle località qualcuno ricorderà per sempre l’inizio di questo 2022. Anno della speranza, l’ennesimo, dopo le drammatiche situazioni dei due precedenti. Come sarà quest’anno, cosa succederà ancora una volta al nostro paese. La speranza, passa anche attraverso la potenziale serenità di una vincita al gioco, che spesso può davvero cambiare la vita del fortunato o della fortunata protagonista.

Superenalotto e fortuna, occhio al significato dei numeri: chi festeggerà una vincita?

Di seguito, nella tabella sottostante, tutti i premi assegnati con l’estrazione di ieri, sabato 8 gennaio 2022:

6 punti  136.361.482,00 €  0
5 punti + Jolly  –  0
5 punti  66.426,74 €  4
4 punti  364,01 €  756
3 punti  31,84 €  25.730
2 punti  6,50 €  389.066

 

I numeri fortunati: 35 42 49 63 68 78 

Numero Jolly: 1 Superstar 33.

Il jackpot legato all’estrazione della sestina vincente ha ormai superato i 137 milioni di euro. Qualcuno con la mente va al recente successo di Montappone, nelle Marche, dove lo scorso maggio arrivò l’ultimo jackpot. 156 milioni di euro in quella occasione e paese in festa per un fortunato giocatore che non mostrò mai la sua identità. Una telefonata al tabaccaio che aveva effettuato la giocata, di ringraziamento e nient’altro. Da quel momento, nient’altro, almeno che le cronache non abbiano raccontato. Tutti in paese avrebbero voluto una fetta di quei 156 milioni. Persino il sindaco scese in campo chiedendo l’intervento del vincitore per costruire una casa di riposo per tutti i concittadini.

L’attesa, insomma, è al limite dall’essere snervante. Gli italiani ripongono tutte le speranze nel Superenalotto, cosi vorrebbero risolvere molte delle cose che spesso non vanno nel quotidiano. Lavoro, incertezza, precarietà. Vincere non sarebbe male in un momento storico in cui niente, davvero niente appare filare con certa condotta. I dubbi, le domande aumentano e di conseguenza le difficoltà. Il nostro futuro, in un modo o nell’altro, potrebbe passare anche attraverso una magica sestina, milioni di italiani lo sanno bene.