Colpo al cuore per Poste Italiane: cosa sta succedendo in tutta Italia

Nuova truffa ai danni di Poste Italiane e dei suoi clienti. Un sms consente ai truffatori l’accesso ai conti facendo rimanere i titolari senza soldi.

poste italiane truffa
Web

Poste Italiane sembra essere la vittima ideale di hacker e truffatori. L’azienda vanta un numero straordinario di clienti e di conseguenza un’amplia platea di potenziali vittime per i cyber criminali. I tentativi di phishing messi in atti negli ultimi mesi sono sempre più frequenti ed innovativi. Le e-mail sono il primo mezzo utilizzato per spaventare i clienti di Poste Italiane e indurli a commettere errori di valutazione. Nonostante i numerosi avvisi di non cliccare su link e di non inserire dati personali e credenziali di accesso se non sicuri della piattaforma utilizzata, le vittime delle truffe continuano ad essere numerose. L’ultima allerta è data da un sms che arriva sullo smartphone per svuotare il conto.

Truffa del falso incidente, la legge stanga i furbi: ecco cosa si rischia

Poste Italiane e l’sms truffa

I criminali scelgono Poste Italiane per inviare trappole ad ignare vittime. Leggere come mittente di un sms l’azienda italiana, infatti, rassicura i cittadini. Di conseguenza, abbasseranno la guardia e cadranno più facilmente nel raggiro. L’attenzione, dunque, non deve mai diminuire e prima di compiere qualsiasi operazione è bene contattare direttamente un Ufficio Postale per capire se il messaggio è stato realmente inviato dall’azienda.

Whatsapp, attenzione alla diabolica truffa di Natale: cosa fare per evitarla

L’ultimo sms truffa contiene un testo volto a spaventare la vittima, come consuetudine. Il contenuto cita una presunta anomalia sul conto e invita il cliente a cliccare sul link in allegato per completare la procedura e riportare il tutto alla normalità. Ebbene, compiendo questo piccolo gesto si cadrà direttamente nella trappola dei criminali rischiando di perdere i proprio soldi.

Come impedire il raggiro

Il sistema dei truffatori si basa sulla paura delle vittime di perdere i risparmi. Avvisano tramite un finto sms di un serio problema relativo al conto corrente ed invitano il malcapitato a seguire vari passaggi per risolvere velocemente la questione. Il link introdurrà non ad una pagina di Poste Italiane ma ad un indirizzo creato appositamente per recuperare password, credenziali e dati personali del cliente dell’azienda.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per impedire il raggiro occorre diffidare da sms, e-mail e telefonate in cui viene richiesto di fornire informazioni legate ad account e simili. Inoltre, come già detto, mai cliccare sui link presenti nel testo.