Buone notizie in arrivo per molti lavoratori che potranno beneficiare di una busta paga più ricca nel caso in cui lavorino il giorno dell’Epifania.

busta paga gennaio 2022
Foto © AdobeStock

Il nuovo anno è da poco iniziato e la speranza comune è che possa portare con sé delle notizie positive, soprattutto considerando che giungiamo da due anni particolarmente complicati a causa dell’impatto negativo del Covid sull’economia. Molte famiglie, purtroppo, riscontrano delle serie difficoltà nella gestione del bilancio personale e per questo motivo riuscire a far fronte alle varie spese risulta sempre più difficile.

Proprio per questo motivo non può che essere accolta positivamente la maggiorazione prevista in busta paga per chi lavora il giorno dell’Epifania. Quest’ultimo, infatti, è considerato a livello normativo un giorno festivo e per questo motivo si ha diritto a un’entrata extra nel caso in cui si presti la propria attività lavorativa proprio in tale giorno. Ma quanto si guadagna di più lavorando il 6 gennaio? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

 Green Pass obbligatorio, nuova stretta: quanto costa fare i tamponi per andare a lavoro

Busta paga, la Befana porta soldi: tutto quello che c’è da sapere

In attesa di vedere a quanto ammonteranno effettivamente gli aumenti di cui molti potranno beneficiare grazie all’assegno unico a partire dalla primavera del 2022, molti lavoratori potranno ottenere una maggiorazione con la busta paga di gennaio. Quest’ultima, infatti, risulterà più ricca del solito nel caso in cui si lavori il giorno dell’Epifania.

Quest’ultimo, come già detto, viene considerato giorno festivo e per questo motivo i lavoratori dipendenti che prestano servizio il 6 gennaio hanno diritto a vedersi riconoscere un trattamento economico più alto rispetto agli altri giorni. Questo avviene sia in presenza di contratto a tempo determinato che a tempo indeterminato. A tal proposito, inoltre, è bene ricordare che tale aumento non è uguale per tutti, bensì differisce a seconda del CCNL di riferimento e al settore di impiego.

Busta paga, quanto si guadagna di più lavorando il 6 gennaio: occhio al CCNL

Entrando nei dettagli, ad esempio, interesserà sapere che chi lavora nell’ambito della ristorazione e svolge la propria attività il giorno dell’Epifania, ha diritto ad una maggiorazione pari al 20% della normale retribuzione. I dipendenti con CCNL metalmeccanici, invece, percepiscono, nel caso in cui lavorino il 6 gennaio, una maggiorazione del 50% della normale retribuzione.

Busta paga, aumenti in vista grazie alla riforma dell’Irpef: la data da segnare

La maggiorazione scende però al 10% nel caso in cui si tratti di lavoro festivo con riposo compensativo. Come è facile notare, quindi, la percentuale applicata non è sempre la stessa e per questo motivo, per sapere quanto effettivamente si guadagna di più lavorando il giorno dell’Epifania, non bisogna fare altro che far riferimento al CCNL di riferimento. In questo modo è possibile sapere qual è la percentuale applicata e quanti soldi in più porterà effettivamente la Befana in busta paga per chi lavora.