A partire dal 2022 molte famiglie potranno beneficiare dell’assegno unico, ma quanti soldi percepiranno per ogni figlio? Svelate le cifre che non ti aspetti.

assegno unico figli importi
Foto © AdobeStock

Il Covid è entrato prepotentemente nello nostre vite portando con sé delle ripercussioni negative sia dal punto di vista delle relazioni interpersonali che economiche. Molti imprenditori hanno dovuto abbassare le serrande delle proprie attività, con molte persone che si ritrovano a dover fare i conti con delle minori entrate. Riuscire a fronteggiare le varie spese risulta spesso particolarmente difficile.

Proprio per questo motivo non stupisce che siano in molti ad attendere con impazienza l’arrivo dell’assegno unico, di cui si potrà beneficiare a partire dal prossimo anno. Una misura senz’ombra di dubbio importante, con molti che si chiedono quanti soldi percepiranno per ogni figlio. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Assegno unico 2022, quanti soldi per ogni figlio: tutto quello che c’è da sapere

A partire dal 1° luglio 2021 fino al 31 dicembre 2021 molti possono beneficiare dell’Assegno temporaneo per i figli minori. Si tratta, in pratica, di una misura ponte destinata ai nuclei con figli minori di 18 anni, che non hanno diritto all’assegno per il nucleo familiare. Ad averne diritto, quindi, sono ad esempio disoccupati e lavoratori autonomi.

Tutti gli altri, invece, dovranno attendere il 1° gennaio 2022, quando verrà corrisposto l’assegno unico universale. Quest’ultimo, ricordiamo, sarà rivolto ai figli con età compresa tra i sette mesi della gestazione fino ai 21 anni di età, se a carico dei genitori. L’importo varia in base al valore Isee della famiglia beneficiaria, con molti che si chiedono quanto soldi percepiranno per ogni figlio.

Ebbene, entrando nei dettagli bisogna sapere che per ogni figlio minorenne si potrà percepire un assegno mensile fino a 180 euro, a cui va ad aggiungersi un extra pari a 80-90 euro dal terzo figlio in poi. Come è facile intuire, la cifra più alta verrà erogata alle famiglie con Isee più basso. In quest’ultimo caso la soglia dovrebbe essere fissata a 9 mila euro. Allo stesso tempo, anche in presenza di Isee più alti, si dovrebbero percepire come minimo 40-50 euro al mese. Ma non solo, sono previste delle maggiorazioni per le madri fino a 21 anni e per chi ha figli disabili.

LEGGI ANCHE >>> Green Pass obbligatorio, nuova stretta: quanto costa fare i tamponi per andare a lavoro

In presenza di figli fra 18 e 21 anni a carico del nucleo familiare, invece, si continuerà ad aver diritto all’assegno unico, ma con importi molto al di sotto dei 180 euro. La cifra esatta, però, è ancora da stabilire e non sono al momento disponibili ulteriori informazioni in merito. Non resta quindi che attendere e vedere quali saranno le prossime mosse del governo e quanti soldi percepiranno effettivamente le famiglie per ogni figlio.