Giungono ottime notizie da Poste Italiane che sembra pronta a effettuare nuove assunzioni nel corso del mese di gennaio 2022. Ecco le figure ricercate.

lavoro poste italiane
Foto © AdobeStock

“L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione“, recita l”articolo 1 della Costituzione del nostro Paese. Proprio l’attività lavorativa, d’altronde, ci offre la possibilità di attingere a quella fonte di soldi necessaria per riuscire a far fronte alle varie spese quotidiane.

Le cose, però, non vanno sempre come desiderato e in alcuni casi, soprattutto considerando il contesto difficile in cui ci ritroviamo a vivere a causa del Covid, trovare un impiego può risultare particolarmente complicato. Proprio in tale ambito giungono, fortunatamente, delle ottime notizie da Poste Italiane che sembra pronta ad effettuare nuove assunzioni nel corso del mese di gennaio 2022. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le figure ricercate e tutto quello che c’è da sapere in merito.

Spid Poste Italiane a pagamento, ma attenzione: gratis è possibile, come fare

Poste Italiane, nuova ondata di assunzioni a gennaio: le posizioni aperte

Il mercato del lavoro è in continuo cambiamento, tanto da stimare che saranno molte le professioni e i mestieri destinati a scomparire nell’arco di soli dieci anni. Proprio soffermandosi sul mondo del lavoro è bene sapere che sono previste, per il mese di gennaio 2022, nuove assunzioni da parte di Poste Italiane. In base a quanto si evince dal sito ufficiale di Poste nella sezione Lavora con Noi, infatti, la nota azienda è alla ricerca di Data scientist e Operatori di sportello a Bolzano.

Non sono previsti limiti di età, mentre è fondamentale indicare il voto inerente il proprio titolo di studio. In assenza di tale dato, infatti, le candidature verranno scartate automaticamente. Entrando nei dettagli, per quanto riguarda i requisiti richiesti per poter lavorare come data scientist, l’azienda intende reclutare personale da inserire presso la propria sede di Roma.

I soggetti interessati devono avere la laurea in Ingegneria e/o Scienze matematiche fisiche naturali e/o statistiche. Ma non solo, devono vantare almeno due anni di esperienza nelle attività di Data Science e Machine Learning. Costituisce, inoltre, titolo preferenziale l’aver lavorato su soluzioni di data mining, modellazione e sviluppo di algoritmi con strumenti in-Cloud come Databricks per machine learning.

Per quanto riguarda la posizione aperta per operatori di sportello, invece, Poste Italiane è alla ricerca di persone in grado di ricoprire tale posizione nella Provincia di Bolzano. Le figure di front end saranno assunte con contratto a tempo determinato, con possibilità di conversione a tempo indeterminato. I soggetti interessati devono essere in possesso di un diploma di scuola superiore e patentino di bilinguismo.

Poste Italiane, come inviare la propria candidatura: cosa c’è da sapere

Sia per il profilo di data scientist che operatore di sportello a Bolzano, i soggetti interessati hanno tempo per inviare la propria candidatura entro il 31 gennaio 2022. In ogni caso, inoltre, interesserà sapere che è sempre possibile inviare la propria candidatura spontanea, in modo tale da poter essere presi in considerazioni in caso di nuove assunzioni future, anche per altre posizioni sempre all’interno di Poste Italiane, come ad esempio portalettere.

Al fine di inviare la propria richiesta, quindi, non bisogna fare altro che visitare la pagina ufficiale dedicata alle offerte di lavoro in modo tale da inviare la propria candidatura per il profilo lavorativo e area geografica di interesse. Questo è possibile attraverso il form disponibile sul sito ufficiale di Poste Italiane. Nel caso in cui non si disponga già di un account, bisogna semplicemente registrarsi in modo del tutto gratuito e inviare il proprio curriculum vitae e lettera di presentazione.

Green Pass obbligatorio, nuova stretta: quanto costa fare i tamponi per andare a lavoro

I candidati considerati idonei verranno quindi contattati da un operatore che fornirà loro le informazioni e le indicazioni necessarie per poter sostenere il test, presso una sede dell’azienda oppure online. Questo test, in genere, verte su domande di ragionamento logico. In caso di esito positivo si passerà alla seconda fase del processo di selezione, che consiste in un colloquio. Ma non solo, nel caso in cui si tratti della posizione lavorativa da portalettere, bisognerà svolgere anche una prova d’idoneità alla guida del mezzo.