Saldi invernali, quanto li stiamo attendendo? C’è già qualche regione dove sono già partiti, ecco quando e come evitare tutte le truffe.

Saldi (Fonte foto: web)
Saldi (Fonte foto: web)

Manca pochissimo e tutti li attendono: sono i saldi invernali che a breve entreranno nei negozi fisici ed i cosiddetti e-shop. Forse soprattutto nel secondo caso, è sempre meglio tenere gli occhi aperti per non incappare in antipatiche truffe. Tra l’altro, l’attesa sarà diversa a seconda della Regione di appartenenza, perché i saldi infatti, non inizieranno in egual data dappertutto.

Se volete risparmiare proprio in tutto, ecco anche in quali supermercati conviene fare la spesa. I saldi invece, sono tanto bramati soprattutto da chi vuol comprare vestiti, senza spendere un occhio della testa. Quindi, vediamo subito quando si avrà la possibilità di sfruttarli. Per Basilicata e Sicilia, l’inizio è previsto per il 2 gennaio. Il 3 gennaio per la Val d’Aosta, il 5 gennaio per tutte le altre Regioni e soltanto per l’Alto Adige, bisognerà attendere l’8 gennaio.

Saldi invernali con risparmio e senza truffe

I negozi e-shop non seguono le stesse date delle Regioni e qualcuno ha già iniziato il proprio periodo di offerte imperdibili, ma dicevamo del rischio truffa. Per evitare che qualche commerciante faccia il furbo, innanzitutto bisogna avere la vista lunga e muoversi prima. Avete già scelto i prodotti da comprare? Bene, segnatevi i prezzi attuali del negozio che vorrete visitare con i saldi. Quando poi faremo il raffronto col prezzo in saldo, sapremo se c’è stato davvero lo sconto.

Un consiglio degli esperti è anche quello di controllare i pezzi, che vedono degli sconti altissimi sin dal primo giorno. Se un negozio mette al 50% determinati capi proprio agli inizi dei saldi, può voler dire che l’oggetto appartiene ad una collezione tanto vecchia o addirittura che forse il capo è rovinato.

Leggi anche>>> Euro, spariscono tutte le banconote: cosa arriverà al loro posto

Poi c’è tutto un “paragrafo”, che dovremmo seguire in un eventuale manuale del compratore in saldo, se amiamo l’online. In quel caso, è bene scrutare sempre a fondo il sito internet da cui stiamo acquistando. Innanzitutto, quelli realmente affidabili non mancano di avere sulla home, il numero dell’assistenza sempre attivo ed una politica di reso ben rintracciabile. Ed anche i metodi di pagamento, possono dirci molto su un sito. Se non accetta nessun metodo tra portafogli elettronici, carte di debito ed app di pagamento, meglio avere qualche sospetto.