Entrato il 2022, si comincia a ragionare sui ponti che verranno. Diversi i weekend lunghi ma il primo maggio sarà una festa isolata. Ecco il calendario.

Ponti 2022
Foto © AdobeStock

Anno nuovo, ponti nuovi. Il 2022 è appena iniziato e, finché l’Epifania non se le porterà via, siamo a tutti gli effetti ancora nel periodo delle feste. E’ vero che l’Albero di Natale inizia già a fare meno compagnia e i suoni dei botti di Capodanno sono quasi più un fastidio che un preludio del nuovo anno. Ma sarà l’arrivo della Befana a chiudere definitivamente il periodo delle Festività, in contemporanea all’entrata in vigore dei classici saldi invernali. Ma visto che il 2021 ci ha consegnato un Natale nel weekend e un primo dell’anno di sabato, viene da chiedersi se il 2022 sarà altrettanto ironico nel disporre i giorni delle feste. Sia religiose che civili. E allora il calendario dei cosiddetti “ponti” comincia subito. Giusto per capire se sarà già possibile programmare qualcosa.

Il tutto, al netto di possibili variazioni legate all’emergenza pandemica. Volendo ragionare in termini ottimistici, tuttavia, un minimo di calendarizzazione è già possibile farla. E si comincerà proprio dall’Epifania, ovvero il 6 gennaio. Si tratta di un giovedì (il prossimo giovedì per l’esattezza) e, per chi potrà farlo, potrebbe scattare anche il primo ponte dell’anno. Venerdì, sabato e domenica potrebbero diventare un unico periodo di ferie aggiuntive. Quattro giorni di ulteriore riposo che a qualcuno potrebbero far davvero comodo. Anche per approfittarne e recarsi a effettuare gli acquisti coi saldi. Con buona pace, purtroppo, di chi lavora nelle attività commerciali.

Ponti 2022, come organizzarsi per le feste religiose e civili

Passata l’Epifania, sarà la volta del periodo di Carnevale. L’appuntamento con il martedì grasso sarà l’1 marzo 2022. Qui, tuttavia, entrano in gioco le diverse disposizioni regionali. Pur trattandosi di un giorno considerato di festa, non è corrispondente a una vera e propria disposizione nazionale. Alcune scuole, ad esempio, resteranno chiuse. Altre invece, soprattutto quelle materne ed elementari, ne approfitteranno per dei lavoretti ad hoc per festeggiare il periodo. La situazione in atto difficilmente permetterà le consuete sfilate ma il Carnevale resta comunque un periodo di festa, variabile da territorio a territorio. Più concrete, invece, le feste civili e religiose che arriveranno nei mesi di aprile e maggio.

LEGGI ANCHE >>> Ponti e festività 2022: quando è possibile organizzare ferie e weekend lunghi

In questo caso si ragiona in termini generali. Il periodo di Pasqua, ad esempio, inizierà con il Giovedì Santo del 14 aprile, mentre il giorno della Festività vera e propria sarà domenica 17, proseguendo con il Lunedì dell’Angelo del 18 aprile. L’anniversario della Liberazione del 25 aprile, festa civile, cadrà di lunedì. Per questo si potrà parlare più che di un ponte di un weekend lungo, in quanto i giorni precedenti saranno sabato e domenica. Va male, invece, il giorno dell’1 maggio: quest’anno sarà infatti di domenica. In termini di ponti, si potrebbe recuperare con la festa della Repubblica del 2 giugno, ovvero giovedì. Per chi potrà, si potrà allungare il periodo di riposo fino alla domenica. Altro weekend lungo per Ferragosto (lunedì), mentre potrà essere un ponte quello dell’1 novembre (un martedì). Per quanto riguarda le prossime festività di dicembre, si andrà dalla Festa dell’Immacolata (giovedì 8 dicembre) alla domenica del 25 dicembre. Quindi, unendo i giorni dal 24 al 26, si otterrà un weekend lungo. Sabato e domenica, invece, per il 31 dicembre e l’1 gennaio.