A partire dal 6 gennaio, pronti nuovi sconti in cashback per i clienti di Poste Italiane. Sveliamo i dettagli del nuovissimo Bonus per BancoPosta e PostePay.

Poste Italiane Bonus Befana
Foto © AdobeStock

E’ vero che l’Epifania tutte le Feste se le porta via. Ma è vero pure che alcune iniziative sono proprie del periodo del 6 gennaio e potrebbero riservare sorprese anche nei mesi successivi. Da Poste Italiane, ad esempio, arrivano una serie di iniziative molto interessanti, sia per i correntisti con conto BancoPosta, sia per i possessori di PostePay. Un’ulteriore spinta per l’utilizzo dei sistemi di pagamento tracciabili piuttosto che i contanti, così da porre un freno all’evasione fiscale. Non è solo Poste naturalmente. Fin dal suo insediamento, il premier Mario Draghi ha fatto pressione affinché si risolvesse il problema dell’evasione, ritenuto il peggiore per il nostro Paese. E la tracciabilità è uno dei sistemi più accreditati.

La pandemia, visto il ricorso crescente alle pratiche online, ha accelerato sensibilmente il processo degli strumenti tracciabili. E per restare al passo del cambiamento, è necessario che i contribuenti siano incentivati a procedere su questa strada, abbandonando le pratiche meno ortodosse per lasciar spazio a strumenti più indicati. PostePay e BancoPosta, quindi, garantiranno proprio questo tipo di iniziativa, invogliando i consumatori ad adottare questo tipo di pagamento attraverso un incentivo ben preciso. Connesso a rivenditori locali.

Bonus Befana, l’iniziativa di Poste: ecco come funziona

Come detto, i clienti di PostePay continueranno a usufruire di un sistema di cashback, con accrediti direttamente sulla carta utilizzata entro cinque giorni lavorativi. Un’iniziativa che andrà avanti fino al 31 dicembre. Resta tuttavia la possibilità di un sistema speculare che potrà essere utilizzato in modo tale da risparmiare circa il 5% in cashback. Chi dovesse andare in vacanza, ad esempio, usufruirà di uno sconto da 100 euro su un prezzo ipotetico di 2 mila. Basterà prenotare sul sito Alpitour ed effettuare il pagamento tramite carta BancoPosta o PostePay. Unica limitazione, l’impossibilità di utilizzare lo sconto per biglietti di traghetti e per prodotti SwanTour e PressTour.

LEGGI ANCHE >>> Poste Italiane, nuova ondata di assunzioni: tutte le città in cui candidarsi

Ma non è tutto. A partire dal 6 gennaio, sarà attivo anche uno sconto per coloro che decideranno di iscriversi alla British School. Poste Italiane, infatti, ha attivato una convenzione che permetterà di usufruire di uno sconto del 20% (sempre in cashback) sul costo di iscrizione. E ancora, un 5% di sconto in cashback riguarderà tutti coloro che noleggeranno uno scooter Zig Zag Sharing. Ancora una volta, l’unica condizione sarà il pagamento con gli strumenti di Poste. Attenzione però, perché quest’ultimo servizio sarà disponibile solo a Torino, Milano e Roma. Il Bonus Befana si estenderà anche alla spesa al supermercato, con sconti del 5% in convenzione con Tuodì, Picard, Fresco Mercato e Gelmarket. Un altro 4% su Ventis e, infine, un 5% con Giordano Vini.