Il calendario dei pagamenti delle pensioni durante il 2022 si muove tra conferme di anticipi e dubbi dovuti alle festività e al Covid. Scopriamo cosa aspettarci dall’anno nuovo.

calendario pensioni 2022
Adobe Stock

Un nuovo anno sta per iniziare, dodici mesi di pagamenti delle pensioni da segnare sul calendario. Da gennaio a dicembre, i pensionati dovranno aspettarsi delle novità oppure la situazione rimarrà stabile? La questione assume particolare rilievo soprattutto per le persone che attendono con ansia il giorno del versamento per poter corrispondere i pagamenti dovuti. Ad oggi c’è una sola certezza, i pagamenti della pensione di gennaio 2022 sono già stati inoltrati e l’anticipo continuerà per qualche mese.

Il calendario delle pensioni per il 2022

Le pensioni del mese di gennaio 2022 possono essere già ritirare e la procedura terminerà il 3 gennaio. Ricordiamo che a causa della pandemia, l’erogazione dell’assegno avviene in anticipo e in giorni differenti in base all’iniziale del cognome del pensionato. L’obiettivo è limitare assembramenti presso gli Uffici Postali e, dunque, la diffusione del Covid.

Il pagamento anticipato dovrebbe continuare fino al 31 marzo dato che Mario Draghi ha prolungato lo stato di emergenza fino a quella data. Eventuali proroghe potrebbero esserci ma occorrerà attendere qualche mese per conoscere le direttive. Se l’ipotesi di anticipo viene confermata fino a marzo, ciò significherebbe segnare sul calendario le date a partire dal 25 del mese precedente. Se così non fosse, il giorno da cerchiare è il 1° di febbraio e marzo e dei mesi a venire.

Leggi anche >>> Pensioni, 3 motivi per gioire nel 2022: le verità che non ti aspetti

Un anno di pagamenti tra festività e Covid

Il calendario delle pensioni del 2022 dipenderà dal Covid, dalla gestione della pandemia e dalle decisioni del Governo. Abbiamo già visto i dubbi per i primi tre mesi dell’anno che dipenderanno proprio da una conferma dell’anticipo in atto oppure da un ritorno alla normalità pre-pandemia.

A partire da aprile, poi, occorre considerare alcuni cambiamenti dovuti alle festività. Nello specifico, a maggio i pagamenti partiranno il giorno 2 dato che il 1° è festa e non è un giorno bancabile per gli istituti di credito e per Poste Italiane. Giugno, luglio, agosto e settembre, invece, vedranno effettuare il versamento il giorno 1 mentre ad ottobre le date saranno differenti per i pagamenti in Posta o nelle banche. Nel primo caso il giorno da cerchiare sul calendario dei pagamenti delle pensioni del 2022 sarà il 1° ottobre, nel secondo caso il 4 ottobre. Passiamo al mese successivo con l’erogazione prevista per il 2 novembre sia per Poste che per le banche mentre nel mese di dicembre le pensioni verranno versate il giorno 1. L’ultimo mese dell’anno, però, prevede anche il versamento della tredicesima.