Occhio alla truffa del bollo auto che rischia di far cadere nella trappola molti automobilisti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Bollo auto truffa
Foto © AdobeStock

Alimentazione, bollette di luce, acqua e gas, ma anche istruzione dei figli, attività sportiva e molto altro ancora. Sono davvero tante le spese con cui ci ritroviamo puntualmente a dover fare i conti, che finiscono per avere un impatto non indifferente sul bilancio famigliare. Tra questi si annoverano i costi per l’auto, tra cui si annoverano l’assicurazione e il carburante. Ma non solo, tra le voci più odiate dagli automobilisti si cita senz’ombra di dubbio il bollo auto. La tassa automobilistica, ricordiamo deve essere pagata ogni anno da tutti coloro che possiedono un mezzo.

Proprio in tale ambito, pertanto, al fine di evitare spiacevoli inconvenienti, è bene prestare attenzione alla scadenza da rispettare, entro cui effettuare il pagamento del bollo auto. Se tutto questo non bastasse, bisogna prestare attenzione ad un tentativo di truffa, riguardante proprio la tassa automobilista, che colpisce in particolar modo coloro che decidono di acquistare un mezzo usato. Ma in cosa consiste? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Bollo auto, occhio alle scadenze: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto il bollo auto si rivela essere una delle tasse più odiate dagli automobilisti. Il motivo è facilmente rinvenibile nel fatto che porta a dover fare i conti con delle spese non affatto indifferenti. Se tutto questo non bastasse, ad aggravare la situazione ci pensano i prezzi delle materie prime che sono alle stelle, tanto da temere forti rincari per molti alimenti, come pasta e pane.

Proprio in tale ambito, pertanto, al fine di evitare ulteriori spiacevoli inconvenienti, si invita a prestare particolare attenzione alla scadenza entro cui effettuare il pagamento della tassa automobilistica. In seguito all’impatto negativo del Covid sull’economia, d’altronde, molte regioni hanno deciso di cancellare o posticipare il relativo pagamento.

Per questo motivo si invita a stare attenti a quale sia l’effettiva scadenza da rispettare. A tal fine, essendo il bollo auto una tassa gestita dalle Regioni, si consiglia di visitare il sito della propria regione di residenza, in modo tale da ottenere maggior informazioni in merito.

Bollo auto, rischio truffa per chi acquista una macchina usata

Oltre alle scadenze da rispettare, si invita a non abbassare mai la guardia, soprattutto nel caso in cui si decida di acquistare un mezzo usato. Questo in quanto spesso si rischia di imbattersi in un tentativo di truffa, che ha già fatto cadere molti nella trappola. Ma in cosa consiste? Ebbene il rischio è quello di acquistare un mezzo con il bollo auto che non risulta pagato.

LEGGI ANCHE >>> Benzina: prezzi in preoccupante aumento, ma evitare la batosta è possibile

Una situazione indubbiamente poco piacevole e per cui è bene prestare particolare attenzione. Onde evitare spiacevoli sorprese, pertanto, si consiglia di effettuare le apposite verifiche sul sito di aci.it, ovviamente prima di acquistare il mezzo. Un’operazione di per sé semplice e veloce, che consente di evitare di dover fare i conti con ulteriori spese da affrontare, una volta divenuti proprietari dell’auto.