PostePay ti paga fino al 31 dicembre: come ottenere i rimborsi

Il Cashback di Stato non è stato riconfermato. Ma Poste Italiane, tramite PostePay, continuerà la sua politica di rimborsi fino al 31 dicembre.

PostePay Evolution
Foto: Web

E’ incredibile come, nel giro di appena un anno, le cose possano cambiare. Lo scorso Natale, trascorso in ristrettezze maggiori a causa della pandemia, il protagonista assoluto era stato il Cashback e la sua politica di rimborsi per chi avesse seguito la rotta delle spese tracciabili. Dodici mesi dopo, è proprio di quella misura che si è persa traccia. Il Governo Draghi ha deciso per la sospensione a partire dal prossimo anno e, a meno che non si rientri fra coloro che ancora sono in attesa di riceverne gli ultimi effetti, per il 2022 sarà meglio prepararsi a voltare pagina. Il programma voluto dal Governo Conte per incentivare alle spese tracciabili seguirà infatti altre strade.

I clienti di PostePay, però, godranno di una sorta di proroga. Saranno gli unici, infatti, a poter ancora contare sui rimborsi per gli acquisti effettuati a Natale. Poste Italiane, infatti, ha deciso di confermare il programma di rimborso fino a fine anno, valido per tutti gli acquisti effettuati con la variante Evolution e tutte le altre previste dal servizio. Si tratta, nello specifico, di uno sconto pari a 1 euro per le spese pari o superiori a 10 euro. Il massimo accumulabile sarà di 10 euro al giorno come quota “quotidiana” di Cashback.

PostePay e Cashback: come ottenerlo

Si tratta di una misura ad hoc più che di un programma strutturato. I clienti PostePay, infatti, potranno partecipare all’iniziativa attivandola direttamente tramite l’app del servizio, disponibile sia su Google Play Store di Android che su App Store di Apple. Una volta scaricata l’applicazione, si agirà direttamente per suo tramite, ricordandosi però di effettuare tassativamente i pagamenti solo attraverso il codice QR presente sull’app. Come per il Cashback ordinario, i rimborsi saranno attivi solo in caso di acquisti presso i negozi aderenti all’iniziativa in quanto partner di Poste Italiane, su tutto il territorio della Penisola. Una vera e propria enclave di fortunati, considerando che il programma Cashback è stato cancellato.

LEGGI ANCHE >>> PostePay, botto di fine anno: la stangata che nessuno si aspettava

A partire dal 2022, infatti, del programma di rimborso statale non se ne sentirà più parlare. La politica di tracciabilità passerà per altri provvedimenti e le risorse destinati ai rimborsi saranno convogliate per altre esigenze. La chiusura definitiva di una misura che, pur volta ad agevolare i cittadini, ha conosciuto più ombre che luci, anche per via della grana “furbetti”. Per quanto riguarda il cashback di PostePay, l’iniziativa sarà attiva fino al 31 dicembre, a meno che Poste non decida per la proroga. Nel qual caso, si tratterebbe davvero di un’eccezione irripetibile.