Legge 104, i soggetti che soffrono di dolori articolari e sono afflitti da patologie invalidanti possono richiedere l’assegno di invalidità e l’esenzione dal pagamento del ticket. 

dolori articolari
Adobe Stock

La Legge 104 nasce per tutelare le persone che soffrono di malattie invalidanti che impediscono loro di svolgere le attività quotidiane e lavorative. Ogni patologia presenta diversi livelli di gravità a cui sono associate delle percentuali in base alle quali è possibile ottenere o meno un assegno mensile ad integrazione di uno stipendio e di altre indennità. Tra le malattie che danno diritto – ad alcune condizione – all’assegno di invalidità citiamo il diabete e le patologie cardiologiche ma la lista è molto lunga ed include anche i dolori articolari.

Legge 104 e dolori articolari

I dolori articolari possono essere legati alla presenza di patologie reumatiche altamente invalidanti che danno diritto alla Legge 104 e dunque ad un assegno mensile. Il riferimento è all’artrite, all’artrosi, alla fibromialgia e alla gotta. I sintomi sono forti dolori articolari, gonfiore delle parti, rigidità e possono apparire con un’escalation che provoca disagi sempre maggiori.

Specifiche forme di artrite, poi, coinvolgono il sistema immunitario indebolendolo e causando ulteriori problematiche di salute. Il Lupus e l’artrite reumatoide sono due esempi di patologie che danneggiano diversi organi rendendo la vita dei soggetti che ne soffrono molto difficile. Non bisogna pensare che si tratti di malattie rare. Colpiscono il 50% della popolazione italiana e possono insorgere sia nei bambini che negli adulti. In più, spesso non esistono cure per i dolori articolari e le malattie associate. E’ possibile solamente l’assunzione di farmaci che allievano i dolori non risolvendo, però, il problema alla radice. Si capisce perché sia un diritto per chi presenta tali patologie ricevere un assegno di invalidità da parte dell’INPS.

Leggi anche >>> Invalidità civile per patologie endocrine: malattie e tabelle di riferimento

Le agevolazioni con patologie associate ai dolori articolari

I soggetti che soffrono di dolori articolari a causa di una patologia invalidante possono ottenere lo stato di handicap relativo Legge 104 e il diritto a varie agevolazioni. In primo luogo riceveranno un assegno di invalidità civile previa visita medica e attestazione da parte di un medico della presenza della malattia e anche del grado di invalidità che ne deriva. Sarà il medico di base ad occuparsi dell’invio della certificazione all’INPS per via telematica. La persona che soffre della patologia, poi, dovrà inviare la richiesta di invalidità civile e della Legge 104 entro 90 giorni dal momento in cui il certificato viene emesso.

Un’altra agevolazione è l’esenzione ticket sanitario per effettuare analisi o indagini diagnostiche legate alla patologia. L’esenzione accordata potrà essere parziale o totale in base alla gravità della malattia. Il certificato per ottenere l’esenzione dovrà essere rilasciato da un medico della ASL e poi consegnato all’ASL stessa per concludere la procedura.