L’Inps guarda ai genitori: pronto un extra fino a 1.200 euro, ecco per chi

Pronto un Bonus sport in alcune Regioni, a fronte di figli a carico e reddito basso. I voucher sono per i genitori ma ne beneficerà la prole.

Agevolazioni extra genitori
Foto © AdobeStock

Novità in arrivo per i lavoratori con figli a carico, pronti a entrare in un 2022 che si annuncia particolarmente impegnativo sul fronte delle spese. Tra le uscite “comandate” dovute al versamento delle tasse e le tante incertezze che ancora contraddistinguono il fronte lavorativo, arrivare alla fine del mese potrebbe essere un compito arduo per chiunque non debba pensare unicamente a sé. Anche per questo, per il prossimo anno, il Governo ha deciso di mantenere alcune agevolazioni specifiche per le famiglie italiane, da affiancare all’Assegno unico universale che entrerà ufficialmente in vigore a marzo 2022.

Del resto, la presenza di figli all’interno di un nucleo familiare significa che le uscite mensili saranno in proporzione perlomeno raddoppiate. Qualora si tratti di famiglie di 3 o 4 persone, la situazione potrebbe farsi estremamente complicata, anche in virtù di una situazione economica ancora di obiettiva difficoltà per quasi tutti i contribuenti. Al netto di tutte le riforme fiscali previste, in primis quella delle aliquote Irpef. Spese scolastiche, alimentari, sport e quant’altro: la vita in famiglia è fatta di spese, grandi e piccole. Ma, soprattutto, obbligatorie e impreviste.

Agevolazione Inps per i genitori: chi ne ha diritto e come richiederla

Per scongiurare gli effetti più deleteri delle spese annuali, come il dare fondo ai risparmi sul conto corrente bancario, l’Inps dispone per i genitori un’ulteriore agevolazione, una sorta di bonus extra fino a 1.200 euro destinato alle famiglie con uno o più figli a carico. Sostegni economici che, chiaramente, potranno alleggerire l’aggravio delle spese per il mantenimento del nucleo familiare (inclusi i rincari in bolletta). E, quindi, rendere meno pesante la voce “uscite” sul conto di fine anno. Agevolazione che si affianca ai sostegni già previsti per i lavoratori, come gli assegni Inps per redditi fino a 50 mila euro. Stavolta, però, l’extra per i genitori è molto più prossimo.

LEGGI ANCHE >>> Bonus genitori divorziati o separati: requisiti, importo e modalità di richiesta

Si tratta di un bonus aggiuntivo fino a un importo massimo di 1.200 euro, destinato ai genitori con uno o più figli e in condizioni di reddito modeste. Nello specifico, si parla di agevolazioni stanziate in alcune Regioni per sostenere le attività sportive dei minori. Nel Lazio, ad esempio, possono essere ottenuti dei voucher da impiegare per l’iscrizione a palestre e centri sportive, con importi variabili a seconda del numero dei figli e della eventuale presenza di disabili all’interno del nucleo familiare. Per i minori fra i 6 e i 17 anni, ad esempio, il Bonus sport si attesta a 400 euro. Mentre sarà di 800 euro l’importo per i disabili a carico, senza limiti di età. La richiesta massima è di tre buoni per i genitori con il maggior numero di figli a carico dal punto di vista fiscale. Si tratta di domande senza scadenze ma con un limite reddituale a 20 mila euro. Al di sopra di esso non sarà più consentita l’agevolazione. A meno che in famiglia non sia presente un disabile: in questo caso, il limite sale a 30 mila euro.