Il valore di un libro non è mai misurabile. Eppure, alcune edizioni possono arrivare a un valore tale da far vacillare anche l’affetto più profondo.

Libro famoso valore
Foto © AdobeStock

Un libro è per sempre. In tutti i sensi. Può trattarsi di un volume particolarmente prezioso per la nostra storia ma anche di uno raro, con caratteristiche che lo rendono eccezionale, se non unico. Difficilmente si arriverà a privarsi di un libro, preferendo tenere una libreria stracolma piuttosto che eliminare qualcosa per farvi posto. E allora, è tutt’altro che raro che nel mare magnum di volumi stipati negli scaffali, alcuni magari dimenticati o semplicemente tenuti in disparte nella memoria, ve ne sia qualcuno particolarmente prezioso. E senza che il suo proprietario abbia la consapevolezza che lo sia.

Esistono volumi estremamente rari, altri ancora venduti in una tiratura ridotta, magari per un errore o per via di una rapida ristampa. Fatto sta che, nel corso degli anni, tali libri possono crescere di valore in proporzione alla loro età. Certo, nessun riconoscimento economico vale davvero le emozioni provate nella lettura, nel viaggio attraverso il mondo narrato nelle pagine di un libro. Tuttavia, per determinate edizioni, i collezionisti più accaniti sarebbero disposti a sborsare delle cifre importanti. E in quel momento sarà necessario bilanciare cuore e bisogno.

Un libro, un tesoro: questa prima edizione è particolarmente ambita

Non a tutti piace lo stesso genere di libri. E’ il bello della letteratura e della narrativa, che accomunano proprio perché ognuno ha le sue peculiarità e i suoi gusti, circostanza che produce un proficuo scambio di commenti, emozioni, sensazioni e punti di vista. Certo, alcune opere più di altre hanno saputo segnare la storia dell’editoria, facendo breccia nel cuore di milioni di lettori e affermandosi in numerose lingue. E’ vero che il valore di un libro non è misurabile, dal momento che per ogni lettore scatta un diverso coinvolgimento emotivo. Ma è vero pure che, come detto, determinati collezionisti sono pronti a farne una questione economica nel momento in cui un’edizione dovesse acquistare valore.

LEGGI ANCHE >>> Questo libro vale una fortuna: e (probabilmente) ce l’hanno tutti

Forse non tutti amano il genere fantasy ma è quasi impossibile che, almeno una volta nella vita, qualcuno non abbia sentito parlare di J. R. R. Tolkien e delle sue opere. Il Signore degli Anelli ad esempio, fra i romanzi più importanti del Novecento e pietra miliare dell’intero genere fantasy. Se non tutti hanno letto il mastodontico libro, quasi certamente avranno visto la trilogia di Peter Jackson, record di Oscar complessivi (ben 17) a inizio anni Duemila. E certamente in molti ricorderanno che, circa una decina d’anni fa, nei cinema usciva un’altra trilogia ispirata alle opere tolkeniane, Lo Hobbit. Ecco, notizia delle notizie, i collezionisti più accaniti sarebbero a caccia proprio della prima edizione del romanzo The Hobbit, datata 1937. Un pezzo rarissimo che, per questo, sarebbe valutato qualcosa come 90 mila euro. Prezzo che, peraltro, su una base d’asta potrebbe cambiare e persino aumentare. Qualora un vostro bisnonno fosse stato un accanito lettore, forse varrebbe la pena di dare un’occhiata alla sua libreria. Chissà che non nasconda un tesoro. Innanzitutto per i nostri ricordi.