Legge 104, assegni e vantaggi per tre anni: i dettagli delle nuove misure

La tutela dei cittadini con maggiore difficoltà è dovere assoluto di uno Stato che si dica civile e moderno.

Legge 104 smartworking
Foto © AdobeStock

Piccole operazioni quotidiane, abitudinarie dinamiche che riguardano di fatto la vita di tutti i giorni possono apparire, e di certo è cosi, automatiche azioni per la stragrande maggioranza dei cittadini italiani e non solo. Purtroppo però, quello che per la maggioranza degli italiani e leggera abitudine quotidiana, per altri può diventare ben altro. Vere e proprie fatiche, dettate dalle proprie condizioni fisiche o psicologiche, aggravate spesso dai contesti che in molti casi non fanno in modo di proteggere particolari situazioni e difficoltà.

Il quotidiano dei cittadini con disabilità non è certo ciò che possiamo immaginare. Difficoltà che possono esistere sin da momento in cui si esce di casa per andare al lavoro. Condizioni lavorative che spesso non consentono la cura periodica di una particolare patologia, la possibilità di sostenere esami di routine e quant’altro. A dare una mano a questi cittadini da anni ci pensa la Legge 104, istituita proprio per offrire ai cittadini disabili, una serie di garanzie e servizi, oltre che chiaramente vantaggi per quel che riguarda la propria collocazione nel mondo del lavoro.

Legge 104, assegni e vantaggi per tre anni: cosa succede per le famiglie interessate

Le varie misure disposte dal Governo, oggi cosi come nelle prime fasi di attuazione della legge, riguardano di fatto la gestione della condizione del lavoratore disabile nel mondo del lavoro e non solo. Offrendo inoltre una serie di vantaggi e garanzie anche ai familiari più vicini che in qualche modo offrono assistenza allo stesso cittadino. Il prossimo anno, offrirà ai nuclei familiari in questione particolari vantaggi. Interessati inoltre anche i caregiver, coloro che si prendono cura di familiari quotidianamente e ripetutamente.

LEGGI ANCHE >>> Legge 104 e acquisto auto usata, occhio alle agevolazioni: la verità che non ti aspetti

Un assegno erogato direttamente da Inps di 1800 euro, che comprende tutta una serie di misure che in qualche modo possono essere “coperte” dalla somma in questione, tra queste troviamo anche il soggiorno presso una casa di cura, ad esempio, situazioni che possono recare vantaggio al soggetto in questione e che richiedono il pagamento di una retta. Ricordiamo i vantaggi derivanti ad esempio dalla possibilità di non pagare il bollo auto, e di disporre di tutta una serie di permessi e vantaggi per quanto riguarda il contesto lavorativo.

Oggi per i cittadini disabili la possibilità di un assegno mensile di 550 euro. Chiaramente, inoltre, la possibilità di ulteriori vantaggi e misure riguardanti ad esempio anche la sfera fiscale. Parliamo dell’acquisto di un’automobile, della sua riparazione, dell’acquisto di carrozzine per il trasporto del cittadino stesso, una situazione che di certo offre una certa indipendenza. Va ricordato, inoltre che la misura dei 1800 euro prevista nel 2022 avrà durata massima di 36 mesi considerata in base ad una serie di fattori man mano tenuti in considerazione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La figura dello Stato, che vigila che è attento ai continui bisogno dei cittadini è sempre li. Rassicurante per coloro i quali di certe attenzioni hanno realmente tanto bisogno. Oggi, l’Italia investe risorse ed assicura la presenza di ogni ente possibile accanto al cittadino in difficoltà. Misure e sostegni oggi sempre più necessari ed opportuni per assicurare ad ogni cittadino stessi diritti e pari dignità. La corsa verso un futuro più giusto e rassicurante è appena iniziata insomma.