Anche le banche fanno offerte per acchiappare nuovi clienti. Cambiare istituto bancario è facile e soprattutto conviene. Ecco i conti corrente migliori del mese di dicembre.

conti corrente
Adobe Stock

Per l’accredito dello stipendio, per depositare i risparmi o pagare le bollette, il conto corrente bancario è divenuto ormai strumento indispensabile. Al tempo stesso rappresenta però anche un costo. Come per altri tipi di enti erogatori di servizi, avere un conto corrente significa di fatto un onere in più, e spesso neanche tanto leggero. Gli istituti bancari però, hanno da qualche anno cominciato a seguire un nuovo trend, di solito esclusivo delle realtà commerciali: fare delle vere e proprie offerte, promozioni e sconti. Non resta che prendersi un po’ di tempo, dunque, e controllare quali sono le migliori di questo dicembre; minimizzando le spese di gestione del conto a seconda delle esigenze magari si può risparmiare anche qualche soldo per i regali di Natale.

Portabilità a costo zero

Per chi desidera passare ad altra Banca, la prima buona notizia è che l’operazione è completamente gratuita. La portabilità funziona proprio come quella da un operatore telefonico a un altro, e sono previste agevolazioni, tempistiche brevi e appunto zero costi di commissione. Le opzioni da sfruttare sono diverse.

È proprio la Banca d’Italia che stabilisce le regole e informa gli utenti che “le operazioni di portabilità non possono richiedere più di 12 giorni lavorativi per essere completate. Il trasferimento può essere autorizzato da conto corrente bancario o postale o dalle carte conto con IBAN, dove per conto di pagamento si intende il conto corrente bancario, il conto corrente postale e qualsiasi prodotto che consente di effettuare le operazioni di pagamento fondamentali: versamento di fondi, prelievo di contanti, esecuzione e ricezione di operazioni di pagamento, utilizzo di carte di pagamento”. L’unico costo cui si può andare incontro è quello relativo alla chiusura del conto corrente originario, regolato dal contratto firmato al momento dell’attivazione.

Cambiare il conto corrente “in rosso”? Si può

Un’altra buona notizia è che si può effettuare la portabilità anche da un conto in “scoperto” o sul quale vengono addebitate regolarmente bollette, rate, mutui, polizze assicurative eccetera. Le condizioni contrattuale di queste, ovviamente, non cambiano, e l’unico passaggio da effettuare è quello di comunicare ad ogni soggetto creditore le nuove coordinate bancarie.

Fondamentale è non chiudere il conto originario prima di aver richiesto la portabilità. Per effettuare questa procedura è necessario rivolgersi al nuovo istituto bancario e richiedere precisamente la portabilità. Sarà la banca “ospite” che provvederà a fornire la modulistica necessaria e a inoltrare la richiesta alla vecchia banca. Non rimane dunque che trovare quella che offre le condizioni migliori in base alle proprie esigenze.

È meglio aprire un conto corrente online o in filiale?

Quando si va a scegliere la nuova banca, ci si trova di fronte a molte opzioni e a svariati istituti che propongono le loro condizioni. Fondamentalmente non c’è molta differenza tra un conto virtuale e un conto aperto presso un istituto fisico; si tratta per lo più di una scelta personale poiché per quanto riguarda i servizi sono i medesimi sia da home banking o App che dal classico sportello. Infatti gli istituti che offrono conti online sono comunque in grado di offrire servizi gratuiti attraverso gli ATM fisici di altre banche, quindi la copertura è garantita, e anche l’assistenza telefonica o comunque virtuale è solitamente efficiente. In fondo, anche allo sportello classico possono verificarsi disservizi o mancanze di vario tipo. Nella mini classifica che segue, dunque, sono presenti le offerte di conti sia virtuali che promossi da istituti fisici presenti su tutto il territorio nazionale.

Offerta conto corrente online Webank

Una delle opzioni da valutare se si vuole cambiare il conto è certamente l’offerta di Webank, un brand che fa parte del solido Gruppo Banco BPM S.p.A. Nato nel 1999, è rivolto soprattutto a coloro che preferiscono gestire esclusivamente online il rapporto con la propria banca. Il costo annuo è di 24€; rispetto ad alcune banche che prelevano 6-7 Euro al mese solo di gestione del conto si tratta di una tariffa molto conveniente. Inoltre non si pagano canoni per carte e bancomat e i servizi offerti sono innumerevoli. Si possono scegliere carte di credito, di debito e ricaricabili, sempre a costo zero. Per le operazioni fisiche come versamenti di contanti e assegni è a disposizione tutta la rete di ATM del gruppo BPM, mentre per tutto il resto c’è l’App – addirittura dotata di comandi vocali e fotocamera che “legge” i bollettini MAV, RAV e del Bollo Auto – con cui si gestisce in modo facile e veloce praticamente qualsiasi operazione.

L’eventuale “trasloco” viene gestito completamente da Webank. La banca poi offre la possibilità di accedere in pochi “tap” a finanziamenti, mutui, scoperti di conto, assicurazioni auto moto o salute e casa, e non in ultimo possibilità di investimenti. Per i risparmiatori c’è la possibilità di versare nel deposito di risparmio libero, che è sempre disponibile, e ricevere un interesse uguale al tasso base BCE +0,10%. I trasferimenti da e verso il conto sono gratuiti e immediati.

L’offerta per il conto corrente virtuale da BBVA

Sempre nel comparto dei conti online, la proposta di BBVA (Banco Bilbao Vizcaya Argentaria) è molto allettante. Innanzitutto il conto è gratuito per il primo anno, poi costa 24€ ma solo per i clienti che hanno un ISEE superiore a 11.600; chi è al di sotto di questo parametro non paga il canone. La Banca è totalmente sprovvista di filiali fisiche ma offre i prelievi gratuiti da qualsiasi ATM. Anche la carta di debito è a costo zero, e inoltre BBVA offre un “premio di benvenuto” a tutti i clienti: il Cashback per 1 mese pari al 10% degli acquisti effettuati, fino a 500€. Per il restante anno solare, il cashback passa all’1%. Sempre per chi fa shopping e paga con la carta, la Banca offre il servizio Pay&Plan: si tratta della possibilità di rateizzare gli acquisti a partire da un minimo di spesa di 50€. Si possono rateizzare le spese in 3, 5 o 10 tranche.

LEGGI ANCHE >>> Bollette sempre più su, è ora di cambiare! Le offerte luce e gas di dicembre

MyGenius: il miglior conto corrente in filiale da attivare entro fine anno

Per chi preferisce recarsi in banca col “metodo classico”, ci sono comunque offerte e condizioni allettanti. Una di queste è promossa da Unicredit, con il conto corrente MyGenius. Che in realtà è un conto multicanale perché fruibile appunto sia nelle sedi fisiche della banca che su App, Internet e Home Banking.

Il primo regalo che l’apertura di questo conto corrente offre è un bel Buono Amazon da 100€. Per averlo è necessario attivarlo – sia in filiale che online – entro la fine di dicembre, effettuare le procedure di accredito di stipendio, richiedere la carta di debito e il gioco è fatto; il buono verrà inviato via email. Per quanto riguarda i servizi offerti e relativi benefit, da segnalare il costo zero dell’emissione della carta di debito My One Visa, che al di fuori di questa promozione è di 7€; inoltre il conto MyGenius offre il servizio di domiciliazione bollette e accredito stipendio o pensione senza costi e la possibilità di effettuare bonifici e giroconti in modo completamente gratuito.

La flessibilità di questo conto è un altro punto di forza: una volta aperto, è possibile cambiare in qualsiasi momento le condizioni e accedere a pacchetti di servizi extra, che comunque a quel punto avranno un canone mensile da versare. Si tratta però di soluzioni che soddisfano varie esigenze e che il cliente può scegliere/cambiare/trasformare a proprio piacimento.