A partire dal proprio conto corrente fino ad arrivare ai social network, ecco come creare una password sicura che non dimenticheremo mai.

Password sicura
Foto © AdobeStock

Inutile negarlo, ormai siamo quasi sempre tutti connessi. Grazie alle nuove tecnologie, infatti, abbiamo la possibilità di poter comunicare in qualsiasi momento con amici, parenti e aziende che si trovano in ogni angolo del pianeta. Che si tratti di foto, piuttosto che video o semplici messaggi, ormai si ha l’abitudine di condividere momenti della propria vita privata o professionale proprio grazie ai social.

Ma non solo, anche il modo di pagare ha registrato dei notevoli cambiamenti. Basti pensare alla diffusione dell’utilizzo dei servizi di home banking, per capire la portate di tale fenomeno. Anche per visualizzare il saldo del conto corrente o fare un bonifico, infatti, si utilizzano sempre più frequentemente i servizi online. Per accedere a quest’ultimi, ovviamente, bisogna avere una password. Da qui la necessità di crearne una estremamente sicura e soprattutto che non dimenticheremo mai.

Dal conto corrente ai social, attenti ai possibili attacchi hacker

A partire dai finti buoni spesa fino ad arrivare alle truffe sulle bollette di luce e gas, sono tante le trappole a cui bisogna stare attenti. Se è pur vero che i vari servizi online sono in grado di offrirci importanti servizi, infatti, dall’altro canto non si può negare come quest’ultimi si rivelino spesso, purtroppo, terreno fertile per alcuni malintenzionati.

Proprio quest’ultimi, infatti, cercano di sfruttare il crescente interesse verso il mondo dei servizi online, in modo tale da estorcere dati sensibili e denaro al malcapitato di turno. Ormai in ogni angolo del pianeta, d’altronde, si utilizzano i social network, che ci permettono di restare in contatto con chiunque si desideri. A partire da Facebook fino ad arrivare a Twitter, in effetti, abbiamo solo l’imbarazzo della scelta.

Ma non solo, sempre grazie ad internet abbiamo la possibilità di accedere a vari servizi, come l’home banking. Quest’ultimo, ad esempio, ci permette di verificare in qualsiasi momento il saldo del nostro conto corrente, oppure effettuare dei bonifici e tanto altro ancora. Vista l’importanza di tali servizi, quindi, è bene stare attenti a possibili attacchi da parte di hacker. Quest’ultimo, come noto, cercano, attraverso delle trappole studiate fin nei minimi particolari, di estorcere del denaro al malcapitato di turno.

Come creare una password sicura e difficile da dimenticare

Una volta sottolineato per quali motivo si riveli particolarmente importante riuscire a difendere i propri account online, interesserà sapere come fare a creare una password sicura e che, allo stesso tempo, risulti difficile da dimenticare.

Ebbene, come è facile intuire il primo passo da fare è quello di creare una password che possa essere difficilmente individuata da soggetti terzi. In genere si pensa che è meglio optare per un miscuglio incomprensibile di lettere, in modo tale da essere sicura.

Peccato che questa soluzione porti spesso a dover fare i conti con password la cui combinazione viene dimenticata poco dopo. Considerando che, ove possibile, è meglio non lasciare alcuna traccia scritta della propria password, ecco che si rivela necessario utilizzarne una difficile da individuare, ma allo stesso tempo facile da memorizzare.

Proprio in tale ambito, fino a qualche tempo fa, si riteneva opportuno optare per delle frasi particolarmente lunghe, in modo tale da risultare difficili da decifrare. Ne sono un chiaro esempio alcuni proverbi, come ad esempio “Chi dorme non piglia pesci”. Anche quest’ultime, però, avendo un senso possono essere a loro volta facilmente decifrate.

Per questo motivo gli addetti ai lavori consigliano di optare, invece, per le cosiddette Passphrase, ovvero delle frasi password. A differenza di quelle poc’anzi citate, in questo caso si consiglia di optare per frasi senza un nesso logico. A tal fine, ad esempio, si potrebbero utilizzare dalle 3 alle 5 parole sconnesse tra loro, ma facili da memorizzare. Ne è un esempio la password “acquagiornocolla”.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, attenti ai messaggi degli amici: la trappola è dietro l’angolo

In pratica si tratta di dare libero sfogo alla propria fantasia, in modo tale da creare una password che possa essere difficilmente individuata dagli hacker. A tal fine, inoltre, si consiglia di non inserire informazioni personali come nome o data di nascita. Quest’ultimi finirebbero per diventare terreno fertile per i malintenzionati che vogliono appropriarsi dei vostri dati e soprattutto soldi.