Non è una spesa frequente quella per l’albero di Natale. Se non per i suoi accessori naturalmente. Se doveste comprarlo, però, occhio… alle multe.

Albero di Natale costo
Foto © AdobeStock

Esistono dei beni che, una volta comprati, possono anche durare degli anni. Tanto da non rendersi nemmeno più conto quanto effettivamente possa essere la differenza di prezzo tra quando è stato acquistato e quello del momento attuale. L’albero di Natale è uno di questi. Non è un acquisto ricorrente. Anzi, come detto, si potrebbe addirittura non comprarne più uno per chissà quanti anni. Certo, prima o poi arriverà il momento di confrontarsi anche con una spesa in là con gli anni. Per scoprire che, rispetto a cinque-sei anni prima (qualcuno fa passare anche di più), le circostanze sono diverse. E i prezzi pure.

Anche se in fondo la divergenza resta sempre la stessa: vero o finto? L’albero di Natale potrebbe infatti essere un vero mini abete (e in questo caso le cose sarebbero più complicate logisticamente), oppure uno fatto di materiali artificiali ma altrettanto bello. Non è solo questione di prezzo però. Soprattutto nel primo caso, bisogna tenere conto di altri aspetti fondamentali, come ad esempio il trasporto. Altrimenti, al costo base dell’albero, andranno aggiunte anche quelle relative alle multe prese.

Albero di Natale, la lista delle spese: quanto costa e come evitare le… multe

I prezzi in sé dell’albero di Natale variano a seconda della grandezza, della tipologia e di tanti altri fattori. Più l’abete è grande, più costerà caro. A ogni modo, quando c’è da affrontare una spesa di questo tipo, non si va tanto per il sottile. A seconda degli spazi presenti in casa nostra, si andrà a comprare l’albero. Perché rinunciare a tutto si può ma alle tradizioni è qualcosa che non si vuole lasciar andare. Quindi, si opterà per il migliore possibile. Anche perché ce n’è davvero per tutti i prezzi, da poche decine di euro a qualche centinaia, nel caso di alberi più grandi e belli.

LEGGI ANCHE >>> Quanto costa il lussuoso e tecnologico albero di Natale di Chiara Ferragni?

Ma si diceva delle multe. Attenzione se doveste optare per un albero vero. E’ vero che il Codice della Strada fa valere in merito le indicazioni per gli oggetti ingombranti ma è anche vero che queste si adattano meglio a un albero di Natale artificiale, ovvero smontabile e venduto in scatoloni. Uno vero è tutt’altra faccenda. Quelli più piccoli, per quanto sia fastidioso, possono essere caricati in macchina e fissati con corde e nastri. Gli articoli 61 e 164 del Codice stabiliscono che il carico non deve oscurare la visibilità di chi guida né impedirgli i movimenti. Attenzione se si carica l’albero sul portabagagli: non dovrà tassativamente sporgere in avanti né coprire la targa e, soprattutto, non dovrà superare la sporgenza posteriore di 3/10 della lunghezza del veicolo. Saranno invece 30 i centimetri di lato dalle luci di posizione, sia anteriori che posteriori. In alternativa, meglio farselo spedire. Verranno usati mezzi congrui e senza rischi. Anche se al posto delle eventuali multe, si aggiungerebbe la sicura spesa di spedizione.