Sconto sul carburante, basta la PostePay: il metodo anti-rincaro

Spesa alimentare, bollette e, naturalmente, carburante. Tutto rientra nel macro-tema dei rincari. Ma l’occasione del risparmio arriva dalla prepagata.

Carburante PostePay
Foto © AdobeStock

Benzina, diesel, persino il metano. Niente è sfuggito alla bomba dei rincari che ha investito, a partire da ottobre, le tasche dei contribuenti italiani. Dalla semplice spesa al supermercato fino alle bollette: i prezzi, fomentati dall’inflazione galoppante, hanno iniziato la loro ascesa, con la prospettiva di continuare su questo tenore anche per i prossimi mesi. Sì, perché alla fine è il costo della vita che aumenta. Per questo, a essere coinvolti, sono tutti i settori della vita quotidiana. Gli ultimi dati del Ministero della Transazione ecologica, rilasciati lo scorso lunedì, hanno indicato i numeri relativi al carburante.

Le cifre sono importanti: la media settimanale dei prezzi, nel periodo compreso fra il 15 e il 21 novembre, si attesta a 1,746 euro per un litro di benzina, mentre il gasolio viaggia su 1,611 euro al litro. Sale anche il GPL: 0,835. Considerando il periodo, si tratta di una batosta per le tasche dei consumatori. Soprattutto perché, come detto, all’orizzonte non si profila un miglioramento nel breve periodo. Anche se, come spesso capita, proprio nei contesti più difficili, spuntano le occasioni migliori. Una di queste cerca di combinare due concetti a noi molto prossimi: risparmio e… PostePay.

Carburante, risparmio con la PostePay: ecco come funziona

Come si combinano i due concetti? Va detto che, per quanto riguarda il risparmio sull’automobile, l’idea migliore sarebbe quella di assumere uno stile di guida tendente all’economia. Attenzione all’usura delle gomme, mantenere una velocità di crociera costante e altri accorgimenti possono consentirci di tenere basso l’indice delle spese, anche dal punto di vista del carburante. Resta il fatto che, prima o poi, il momento di riempire il serbatoio dell’auto arriva e i soldi da sborsare pure. E qui entra in gioco la PostePay, o meglio la recente iniziativa promossa fino al 31 dicembre. L’obiettivo è uno sconto del 5% tramite cashback sull’importo speso presso le Eni Live Station.

LEGGI ANCHE >>> Caro benzina: il metodo fai da te per abbassare il costo del carburante

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tramite l’opzione “Paga con PostePay”, posta all’interno dell’app Eni Live, sarà possibile pagare il carburante usufruendo di uno sconto importante. Cliccare su quel tasto, infatti, rimanda direttamente all’app PostePay, dalla quale si autorizzerà la transazione. Dopodiché basterà digitare il codice PosteID (o un altro sistema di riconoscimento) per terminare la procedura. Inoltre, tramite lo stesso sistema, entro il 31 dicembre si potrà ottenere un euro di cashback su una spesa di almeno 10 euro. Stesso discorso (sconto in cashback all’1%) se il carburante viene pagato tramite pos, utilizzando carte BancoPosta o, appunto, PostePay. Entro cinque giorni, arriverà l’accredito dello sconto.