Portare i nipoti a scuola e aiutarli a fare i compiti sono solo alcune delle attività che molti nonni si ritrovano puntualmente a svolgere. Ecco a quanto dovrebbe ammontare lo stipendio di un nonno, se il suo fosse un lavoro retribuito.

Nonni lavoro retribuito
Foto © AdobeStock

Diventare genitori è indubbiamente l’esperienza più bella della propria vita. Basta un sorriso dei propri figli, in effetti, per riuscire a sentirci subito meglio. Ma non solo, vi è anche un altro legame, oltre a quello tra genitori e figli, che si rivela essere altrettanto forte e indissolubile, ovvero quello tra nonni e nipoti.

Un amore puro e sincero, con i nonni che si ritrovano spesso a prendersi cura dei propri nipoti e aiutarli nello svolgimento delle varie attività quotidiane. Ne sono un chiaro esempio il fatto di portarli a scuola oppure aiutarli a fare i compiti. Punto di riferimento della famiglia,  sono in grado di esercitare più professioni in un solo giorno. Ecco, quindi, quanto dovrebbe guadagnare un nonno se il suo fosse un lavoro retribuito.

Dalla casa alla cura dei bambini, il lavoro dei nonni vale 3200 euro al mese

Qualche tempo fa abbiamo visto quanto dovrebbe guadagnare una mamma tuttofare se il suo fosse un lavoro retribuito. Oggi, invece, vedremo quanto dovrebbe guadagnare un nonno, prendendo in considerazioni le retribuzioni che vengono generalmente riconosciute a chi svolge per lavoro le varie attività svolte puntualmente dai nonni.

Ebbene, in base ad una stima di ProntoPro, portale che mette in contatto offerta e domanda di diversi servizi professionali, ogni nonno dovrebbe guadagnare fino a 3200 euro al mese. Una cifra ottenuta prendendo in considerazione, appunto, le varie attività che vedono impegnati i nonni per la cura dei propri nipoti.

In base ad una ricerca di Senior Italia FederAnziani, sono molti i nonni che si occupano della cura dei propri nipoti. In particolare il 35,5% si dedica a loro fino a 10 ore a settimana. Il 24,4% se ne occupa tra le 10 e le 20 ore, il 7,4% tra le 20 e le 40 ore, mentre il 7,4% per oltre 40 ore.

Entrando nei dettagli, bisogna sapere che in qualità di animatori i nonni potrebbero guadagnare mediamente 50 euro per un’ora di lavoro. In veste di cuochi, invece, la retribuzione potrebbe arrivare a 55 euro l’ora, mentre per l’auto nelle faccene domestiche potrebbero guadagnare fino a 15 euro l’ora.

Veri e proprio tuttofare, per effettuare piccoli interventi, come aggiustare un rubinetto, la retribuzione sarebbe pari a circa 35 euro per mezz’ora di lavoro. Da non dimenticare poi il fatto che accompagnino spesso i bimbi a scuola o a svolgere altre attività, con l’attività di autista privato che, mediamente, viene retribuita circa 20 euro l’ora. Stessa retribuzione anche per aiutare i nipoti a fare i compiti.

LEGGI ANCHE >>> Crescere un figlio fino ai 18 anni costa una fortuna: le cifre

Per quanto riguarda invece il supporto psicologico, potrebbero percepire fino a 55 euro all’ora. A partire dall’autista privato fino ad arrivare all’aiuto compiti, in effetti, sono davvero tanti i compiti che un nonno svolge per aiutare i propri figli nella cura dei nipoti. Tutte attività che, se retribuite, permetterebbero ai nonni di portare a casa fino a 3.200 euro al mese.