Dal 23 novembre, anche Vueling introdurrà la tariffa aggiuntiva per imbarcare bagagli a mano sugli aerei. Poi toccherà a EasyJet.

Aerei low-cost truffa
Foto © AdobeStock

Sarà una data “zero” quella del 23 novembre, perlomeno per quanto riguarda la politica sugli aerei low-cost. Una dicitura che, alla luce di quanto cambierà, potrebbe non attagliarsi più alle ragioni per le quali è stata creata. Sì, perché a partire da quel giorno numerose compagnie aeree, note per le loro tariffe agevolate, rimuoveranno la possibilità di imbarcare gratuitamente il bagaglio a mano. La scelta, a quel punto, si dividerebbe fra pagare una quota aggiuntiva o acquistare direttamente in biglietto dall’importo superiore alla tariffa standard.

Una scelta che riguarderà due competitor importanti come EasyJet e Vueling (quest’ultima la introdurrà per prima), mentre per compagnie come Ryanair e WindJet la politica è già in uso dall’estate. A ogni modo, di certo la novità non piacerà agli utenti che, proprio in quanto compagnie low-cost, scelgono tali nomi allo scopo di risparmiare qualcosa. Del resto, si tratta di aerei che vengono sovente utilizzati per tratte a breve percorrenza, con la speranza di poter viaggiare senza dover dedicare la maggior parte delle risorse al volo.

Bagaglio a mano, addio gratuità: come funzionerà sugli aerei low-cost

A ogni modo, per quanto riguarda Vueling la strategia sarà semplice. Qualora il passeggero dovesse presentarsi con un bagaglio a mano, dovrà sborsare un costo aggiuntivo nel momento in cui il suo biglietto fosse stato acquistato con tariffa “basic”. Per evitare il problema, bisognerà spendere di più al momento dell’acquisto, nel senso che le tariffe superiori continueranno a beneficiare del bagaglio a mano gratuito. La nuova regola, chiaramente, è valida per i bagagli, non per piccoli contenitori come una borsa, uno zaino o una tracolla, che potranno continuare a salire a bordo per essere posto sotto il sedile o nelle cappelliere.

LEGGI ANCHE >>> Dai voli aerei al latte e alla pasta, vi siete accorti di quanto state pagando?

La stessa cosa accadrà per EasyJet, anche se si aspetterà probabilmente ancora qualche giorno. In questo caso, però, la tariffa sul bagaglio a mano varierà a seconda della tratta scelta. Tariffe che vengono già applicate ai passeggeri del Regno Unito. Nelle prossime settimane toccherà anche ai viaggiatori degli altri Paesi, Italia inclusa. Un ennesimo rafforzamento dei prezzi. I rincari, a quanto sembra, non riguardano solo utenze e carburante ma anche tutto il resto.