A partire dai biglietti aerei fino ad arrivo al riso, sono davvero tanti i prodotti che nell’ultimo anno hanno registrato un significativo aumento dei prezzi.

aumento rincari prezzi
Foto © AdobeStock

L’ultimo periodo è stato segnato, purtroppo, dall’impatto del Covid che continua ad avere delle ripercussioni negative sulle nostre vite, sia dal punto di vista delle relazioni sociali che economiche. Molte famiglie, infatti, si ritrovano a dover fare i conti con delle minori entrate, tanto che riuscire a far fronte alle varie spese risulta sempre più complicato.

Se tutto questo non bastasse, nel corso del 2021 si è registrato un preoccupante aumento dei prezzi, che sembra destinato a non arrestarsi. Non parliamo solo delle bollette di luce e gas, ma anche di altri prodotti, alimentari e non, che costano di più rispetto all’anno precedente. Ma di quali si tratta? Ebbene, entriamo nei dettagli e vediamo la classifica dei rincari stilata dall’Unione Nazionale Consumatori.

Dai voli aerei al riso, occhio ai rincari: la classifica degli aumenti dei prezzi

A partire dalle bollette fino ad arrivare all’aumento del costo della pasta, sono davvero tanti gli aumenti dei prezzi che continuano a destare particolare preoccupazione. Proprio in tale ambito a fornirci un quadro chiaro della situazione è l’Unione Nazionale Consumatori.

Quest’ultima, infatti, ha stilato una classifica dei rincari registrati nel 2021 in seguito ad una indagine condotta sulla base dei dati Istat. Ebbene, i rincari registrati, per quanto riguarda i prodotti non alimentari sono i seguenti:

  • Biglietti voli aerei, tratte internazionali: +38,8%
  • Gas: +33,3%
  • Gpl e metano per le automobili: +33%
  • Gasolio per i mezzi di trasporto: +23,5%; +22,5% per il riscaldamento
  • Benzina: +22,1%
  • Telefono fisso: +21,4%
  • Energia elettrica: +17,7%
  • Macchina per il caffè: +15,5%
  • Macchine fotografiche e telecamere: +15,3%
  • Apparecchi per il riscaldamento e condizionatori d’aria: +13,3%

Per quanto riguarda gli aumenti di prezzo registrati dai prodotti alimentari su base annua in Italia, invece, abbiamo:

  • Olio: +17,7%
  • Frutti di mare: +6%
  • Olio di oliva: +4,7%
  • Pasta: +4,6%
  • Carne ovina e caprina: +3,5%
  • Pesce: +3,1%
  • Vegetali surgelati: +3,1%
  • Acqua minerale: +2,8%
  • Latte conservato, margarina, farina: +2,5%
  • Riso: +1,9%.

LEGGI ANCHE >>> Dalla pasta al pane, preoccupante aumento dei prezzi: scenario da incubo

Diversi, quindi, sono i rincari registrati nel corso del 2021. Tanti aumenti di prezzo che finiscono, inevitabilmente, per avere un impatto negativo sul bilancio di molte famiglie, già messe a dura prova dalla crisi in corso a causa del Covid.