Una tempesta solare “cannibale” potrebbe provocare numerosi danni sul pianeta Terra. Un vero e proprio scenario da incubo.

tempesta solare cannibale
Foto © AdobeStock

E-mail, social network e app di messaggistica istantanea sono solo alcuni degli strumenti a nostra disposizione, grazie ai quali poter comunicare con chiunque, anche se distanti. Tanti, sono i dispositivi a nostra disposizione, molte dei quali necessitano, ad esempio, di una connessione alla rete internet. Ma non solo, per poter funzionare devono innanzitutto avere la batteria carica, per cui risulta necessario collegarsi all’energia elettrica.

Una chiara dimostrazione di come ormai molti dei dispositivi a nostra disposizione non possano funzionare in piena autonomia. Proprio in un contesto del genere, quindi, non può non destare preoccupazione il rischio di dover fare i conti con una tempesta solare “cannibale” che potrebbe provocare numerosi danni sul pianeta Terra. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da aspettarsi.

Tempesta solare “cannibale” in arrivo, occhio ai possibili danni: cosa c’è da aspettarsi

Soltanto qualche tempo fa abbiamo parlato della possibilità che una grande tempesta solare possa provocare un blackout a livello globale della rete internet per via della vulnerabilità dei ripetitori utilizzati nei cavi sottomarini. Una mera ipotesi, con la probabilità che una tempesta solare di questo genere si verifichi nei prossimi decenni, che va dall’1,6 al 12%.

Allo stesso tempo non può passare inosservato come il Sole, ultimamente, risulti alquanto attivo. Nell’ultimo periodo, ad esempio, ha rilasciato una potente espulsione di massa coronale, in grado di investire il nostro campo magnetico. Se tutto questo non bastasse, secondo gli studiosi ci ritroveremo a dover fare i conti, entro il 2025, con molte altre potenti tempeste di questo genere.

Eventi che potrebbero finire per arrecare danni a satelliti e dispositivi elettronici. Ma non solo, tali esplosioni potrebbero disturbare le comunicazioni radio. Se tutto questo non bastasse queste tempeste solari potrebbero verificarsi una dietro l’altro, tanto da essere ribattezzate “cannibali“. In quest’ultimo caso, come è facile intuire, l’impatto potrebbe dare il via ad un vero e proprio incubo.

Secondo le stime della Nasa, ad esempio, l’arrivo di una tempesta solare cannibale potrebbe compromettere per diverso tempo la distribuzione dell’acqua, mentre farmaci e cibi deperibili andrebbero persi entro massimo due ore. Ma non solo, 130 milioni di persone, solo negli Stati Uniti, potrebbero rimanere senza elettricità. Se tutto questo non bastasse si rischia di perdere molti altri servizi.

LEGGI ANCHE >>> A che serve avere tanti soldi, sta per arrivare la fine del mondo: la data

Tra questi, ad esempio, si annoverano il rifornimento di carburante e il riscaldamento. Un vero e proprio scenario da incubo, per cui gli studiosi stanno cercando di rendere i vari sistemi particolarmente resistenti, in modo tale da evitare, in futuro, di dover fare i conti con situazioni più problematiche del previsto.